A cura della Redazione
Rapina al supermercato "Dico", in manette un minorenne Baby rapinatore in manette. A 16 anni, con un complice (ora ricercato, ndr), ha assaltato il supermercato “Dico” nei pressi del rione dei Poverelli, ma è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, coordinati, sul campo, dal capitano Luca Toti e dal tenente Francesco Panebianco. È accaduto poco prima dell’orario di chiusura. In due, con il volto coperto, pistola in pugno, si sono introdotti all’interno del punto vendita, uno dei più bersagliati della città. Come da copione si sono diretti verso la cassa per prelevare il contenuto, minacciando le commesse. Non avevano fatto i conti, però, con il servizio appositamente predisposto dal personale dell’Arma per porre fine al fenomeno. Diversi esercizi commerciali, infatti, sono finiti nel mirino dei malviventi. Gli investigatori dell’Arma ci hanno lavorato per giorni ed era arrivata l’occasione che stavano aspettando. Uno dei due malviventi aveva con sé il revolver e l’altro ha svuotato il contenuto dei registratori di cassa, sotto lo sguardo del personale del supermercato e di alcuni clienti. Tutto sembrava seguire il solito clichè, quando hanno fatto irruzione i carabinieri. Gli inquirenti del nucleo operativo tenevano d’occhio diversi supermercati della periferia di Torre Annunziata. Questa la ragione per la quale avevano predisposto un servizio di monitoraggio, peraltro all’insaputa degli stessi esercenti commerciali. L’intervento tempestivo dei militari ha disorientato i facinorosi. Quello armato, però, nel trambusto generale è riuscito a dileguarsi attraverso una uscita laterale e adesso è attivamente ricercato dalle pattuglie della Benemerita. Sono stati istituiti vari posti di blocco per cercare di identificare il fuggitivo. Il complice, che si è scoperto essere un minore di 16 anni, è stato prontamente bloccato. L’azione è stata rapida e precisa. L’adolescente è stato condotto in caserma per l’espletamento delle formalità di rito. Nel frattempo è stato informato anche il sostituto procuratore di turno presso il tribunale per il minorenni.