A cura della Redazione
Ancora arresti per spaccio di droga. In manette due fratelli Ancora due arresti nella zona del Carminiello. Gli agenti del commissariato di polizia di Torre Annunziata, diretti dal primo dirigente Attilio Nappi e dal commissario Elvira Arlì, hanno tratto in arresto i fratelli Michele e Aniello Evacuo, di 32 e 25 anni, indagati per spaccio di sostanze stupefacenti. Il più grande dei due vendeva le dosi agli acquirenti, mentre il fratello più piccolo faceva da sentinella. Alla vista degli agenti, i due si sono dati alla fuga, ma sono stati immediatamente bloccati Nella tasca del giubotto del trentaduenne sono state trovate sette dosi di canapa indiana, per un peso complessivo di 19 grammi, oltre a 655 euro in banconote, soldi ritenuti di provenienza dell’attività di spaccio. Nelle vicinanze dell’arresto, in un portone, è stato trovato il deposito della droga: 24 dosi di canapa indiana, dal peso di 58 grammi, racchiuse in una busta di plastica. Dopo l’arresto dei due fratelli, si sono riversate in strada donne e bambini, che hanno accerchiato i poliziotti per favorire la fuga dei due fermati. Ma gli agenti sono riusciti a riportare la calma ed a stringere le manette intorno ai loro polsi. Entrambi sono stati poi condotti al commissariato e successivamente trasferiti al carcere di Poggioreale, dove nei prossimi giorni saranno sottoposti ad interrogatorio e all’udienza di convalida. Secondo gli investigatori, Michele e Aniello Evacuo facevano parte di una gang a conduzione familiare che gestiva il business dello spaccio nell’area antistante la scuola del 1° Circolo didattico “Giacomo Leopardi” di via Cavour.