A cura della Redazione
Maxi blitz al Penniniello. Sequestrata la villa del boss Sequestrata una mega villa di 1500 metri quadrati, interamente abusiva, nel cuore del Penniniello. I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, diretti dal capitano Luca Toti, con la collaborazione dell’Ufficio tecnico del comune oplontino, hanno posto sotto sequestro la mega struttura di proprietà della madre di Francesco Gallo, alias ‘o psiello, presunto boss dei Cavalieri. All’interno, mobili laccati in oro in puro stile barocco, pavimenti griffati “Versace”, una mega vasca idromassaggio e bagni con schermi piatti. Insomma, tutti i comfort che si addicono ad una persona “che conta”. Una mega villa sorvegliata dagli occhi di videocamere interne ed un sistema di videocitofono per vedere in faccia chi suona al campanello. Secondo carabinieri ed ufficio tecnico, il valore dell’intera struttura si aggira intorno ai 5 milioni di euro ed è ora posta sotto sequestro preventivo per la violazione di tutti i vincoli abitativi. La proprietaria della villa sarebbe, dunque, la madre di Francesco Gallo, già noto alle forze dell’ordine e considerato, appunto, il ras del Penniniello e reggente del clan Gallo che gestisce il traffico di droga all’interno del rione popolare di via Settetermini. ‘O psiello è stato anche personaggio di spicco nell’ultima faida tra la sua fazione e quella del clan Gionta. FOTO GALLERY