A cura della Redazione
Starita a Napoli da De Gennaro: "Intervenite presto a Torre" Tre sindaci, un parlamentare e una rappresentanza dell´amministrazione comunale oplontina hanno partecipato stamani ad un summit presso la sede napoletana del Commissariato di governo per l´emergenza rifiuti. Giosué Starita (nell foto). Mimmo Giorgianni e Gennaro Cirillo (i tre primi cittadini di Torre, San Giorgio e Trecase) e l´on Bruno Cesario (PD), sono stati ricevuti dai capi di gabinetto Corona e Reppucci per discutere dell´emergenza rifiuti nei tre comuni vesuviani. In rappresentanza del comune di Torre Annunziata il presidente del consiglio Raffaele Sentiero, il vicesindaco Tommaso Solimeno, i consiglieri Gagliardi e De Stefano (IdV); Ammendola (PD); Alfieri, Di Capua e Pinto (Psdi); Langella (IdM); Solimeno e Stanzione (Udeur); De Vito (indipendente), La riunione si è protratta fino alle ore 16,00 e si è svolta in due momenti diversi: in via Medina, con il magistrato Corona, e presso Palazzo San Giacomo, con il questore Reppucci. TorreSette era presente con un proprio giornalista, che ha intervistato il sindaco Starita alla fine dei due incontri. Allora sindaco, quali novità ci sono? «Sono riuscito ad ottenere per stasera e domani sera due prelievi straordinari di rifiuti sul nostro territorio. Circa 400 tonnellate che allegeriranno un po´ le nostre strade dai cumuli di immondizia. Inoltre ho ottenuto dal questore Reppucci un nuovo intervento dell´Esercito, questa volta, però, con più mezzi e uomini. Il prelievo è fissato per sabato, al massimo per domenica sera". Si parlava anche di un conferimento dei rifiuti nella regione Puglia. Cosa può dirci al riguardo? «Il questore Reppucci ci ha detto categoricamente che qualsiasi conferimento fuori Regione deve essere predisposto dal Commissariato. Tuttavia, qualora i Comuni riuscissero ad ottenere la disponibilità della discarica dove sversare i rifiuti e l´autorizzazione della Regione Puglia, non ci sarebbero ostacoli da parte del Commissariato a rilasciarci le autorizzazioni. E ciò che faremo al più presto noi e il comune di Trecase". Chi sopporterà i costi dell´operazione? «I Comuni, non ci sono alternative. L´operazione, infatti, ci verrebbe a costare intorno ai 60 mila euro. Ma è meglio fare qualche sacrificio economico che avere la spazzatura per strada". Più in generale, come si pensa di affrontare la situazione nei prossimi giorni? "Il capo di gabinetto Corona ci ha illustrato il piano del Commissario Gianni De Gennaro. Sono già state prese in possesso le discariche di Montesarchio, Villaricca e Ariano Irpino. Ora si sta provvedendo a mettere in sicurezza questi siti; tra una settimana è possibile conferirvi 300-400 mila tonnettae di rifiuti. Inoltre, su 400 cave inutilizzate, ne saranno rese operative una ventina, che ci daranno respiro per un anno e mezzo». Un´ultima domanda. Gliela poniamo noi, ma a nome di tutti gli studenti torresi. Quando riapriranno le scuole? "Escludo che possano riaprire per lunedì. Tuttavia mi sento di affermare che tra martedì e mercoledì i ragazzi ritorneranno a scuola". (domega)