A cura della Redazione
T/Greco. Maggio dei Monumenti, weekend con arte e cultura Aprire la mente, aprire i luoghi, aprirsi agli altri, aprire ciò che è chiuso, rendere il senso dell’incontro, dell’accoglienza non un momento eccezionale, ma l’abitudine quotidiana. Partendo da questi bisogni insieme alla necessità di spazi pubblici per la cultura, di luoghi dove fare e vedere arte, la manifestazione “Open” vuole essere un primo appuntamento, con visite guidate ai più importanti monumenti di Torre del Greco e performance artistiche. L’intero programma è realizzato senza finanziamenti, né pubblici né privati, ma solo con lo spirito di una mobilità del territorio per il territorio. Ideato dal direttore artistico Gigi Di Luca e organizzato dall’assessorato alla Cultura e Turismo guidato da Alessandra Tabernacolo, su indicazione del sindaco Ciro Borriello, in collaborazione con La Bazzarra, Open vede la partecipazione sia del mondo giovanile - con gli alunni del liceo artistico Degni che hanno realizzato l’immagine grafica della manifestazione e con i tanti giovani artisti che si esibiranno gratuitamente in originali performance ideate per luoghi insoliti e suggestivi - sia di numerose associazioni e istituzioni che vi hanno aderito gratuitamente rendendo possibile la manifestazione. “Abbiamo inteso sposare l’idea di Gigi Di Luca – afferma l’assessore Tabernacolo – con la consapevolezza che le bellezze cittadine vanno valorizzate attraverso iniziative dall’alto valore culturale. In questo modo per i prossimi due week end abbiamo realizzato, a costo zero, un vero e proprio Maggio dei monumenti della sola Torre del Greco” Due i fine settimana di iniziative. Il programma del primo week end, che prevede visite guidate e performance artistiche, parte sabato 16 maggio con la visita del museo del corallo al liceo artistico Degni e con le esibizioni di danza e narrazioni storiche sul corallo, la vista all’ipogeo delle anime della chiesa di San Michele a cura del Gav e la visita al museo della marineria torrese. Domenica 17 maggio si inizia con una veleggiata lungo la costa a cura della Lega navale (con prenotazioni al museo della marineria), mentre al pomeriggio sono previsti visita all’ipogeo della chiesa di Sant’Anna a cura dell’associazione Wesuvio, con performance di danza; visita alla chiesa di Portosalvo, con a seguire “Appassionata”, spettacolo teatrale a palazzo Baronale a cura de La Bazzarra. In conclusione concerto al tramonto con dedica a Pino Daniele sul molo del Redentore a cura di Maurizio Giobbe e con performance visuali di danza ritmica. Alla manifestazione partecipano: Curia Arcivescovile di Napoli; Fondazione Ente per le Ville Vesuviane; La Bazzarra; Gav; associazione forense De Nicola; Lega Navale;- Museo della marineria torrese; liceo artistico Degni-Museo del corallo; Wesuvio; Invasione degli angeli; associazione Perla etnica; associazione cuochi Torre del Greco-area vesuviana-nolana-strianese.