A cura della Redazione
Torre del Greco. Raccolta differenziata al 53,5 per cento Raccolta differenziata al 53,5% con un risparmio stimabile di 800mila euro l’anno sul costo del servizio di smaltimento dei rifiuti, risparmio che consentirà una riduzione della Tarsu per i cittadini di Torre del Greco. Sono le novità più importanti emerse oggi nel corso di una conferenza stampa convocata dal sindaco, Ciro Borriello, proprio per fare il punto sul servizio di raccolta differenziata. Alla conferenza hanno preso parte anche l’assessore al ramo, Salvatore Quirino; il dirigente Luisa Sorrentino; i rappresentanti della ditta che si occupa del servizio Nu, Massimo e Ciro Balsamo. A fare il punto della situazione è stato proprio il primo cittadino: “Siamo a un risultato reale di raccolta differenziata – ha detto Borriello – pari al 53,5%, ma i dati in nostro possesso ci segnalano un costante e progressivo miglioramento. Un dato che puntiamo a migliorare per avvicinarci al 65% entro la fine dell’anno con una serie di strategie messe in campo di concerto con l’ufficio preposto”. Il sindaco in particolare ha focalizzato la proprio attenzione sugli eco-punti: “Ovvero sul sistema di premialità che, forse partito un po’ in sordina, sta ogni giorno riscuotendo sempre più credito. A chi porta agli addetti incaricati i ‘rifiuti nobili’ vengono consegnati dei punti che tradotti sono soldi che possono essere risparmiati negli acquisti effettuati nei negozi convenzionati. Finora il servizio è attivo solo nei pressi dell’isola ecologica di La Salle, ma fra poco contiamo di fare partire altri due centri presso gli ex molini meridionali Marzoli e nel mercato ortofrutticolo di viale Sardegna”. Attenzione anche sulle compostiere domestiche: “Il cui utilizzo – spiega Borriello – grazie ad un’apposita delibera, permetterà ai cittadini di risparmiare il 30% sul costo totale della Tarsu. Chi è interessato deve acquistare la compostiera, in commercio se ne trovano anche sotto i 100 euro, e iscriversi in un apposito albo che poi resterà come traccia per il Comune per favorire le agevolazioni”. “Stiamo provando – è il convincimento del sindaco – a creare un nostro modello di raccolta per poi sottoporlo all’attenzione dell’intero Ato rifiuti”. Mentre Massimo Balsamo ha mostrato il manifesto che tra pochi giorni sarà affisso in città con la nuova percentuale di raccolta differenziata, spiegando nel dettaglio anche l’uso delle compostiere domestiche, l’assessore Salvatore Quirino ha illustrato come “grazie a questa nuova percentuale sulla raccolta differenziata, stimiamo un risparmio di 800mila euro, con un decremento di circa il 6% sulla Tarsu per l’anno in corso e una percentuale analoga per il 2016, vantaggi che partiranno dalle attività commerciali”. Sulle compostiere, infine, il sindaco ha ricordato come “un’iniziativa analoga a quella promossa per i cittadini, è stata avviata anche per le utenze non domestiche, con costi ovviamente più elevati visto che gli esercizi si devono dotare di compostiere industriali. Finora solo l’hotel Poseidon l’ha fatto, con riscontri che risultano essere più che interessanti”.