A cura della Redazione
Torre del Greco. Presentato il Festival del Ciclismo “Agli atleti che provengono da ogni parte d’Italia offriremo alcune delle cartoline più belle della nostra città. Il Vesuvio e il lungomare della Litoranea faranno infatti da cornice ai percorsi individuati dagli organizzatori del terzo trofeo ciclistico Città di Torre del Greco, in programma domenica 3 maggio. Una gara che sarà preceduta dalla cronoscalata al Vesuvio dedicata a un grande atleta come Vincenzo Nibali, che abbiamo avuto già l’onore di ospitare nel nostro Comune lo scorso 8 gennaio in occasione della presentazione del suo libro “Di furore e lealtà”. Sono certa che questa tre giorni di ciclismo, oltre a fornire buoni riscontri alle nostre attività commerciali e alberghiere grazie alla presenza di oltre trecento ciclisti sul territorio torrese, servirà anche come preludio al tentativo di ospitare nella nostra città la partenza di una tappa del Giro d’Italia”. È soddisfatto l’assessore agli Eventi del Comune di Torre del Greco, Alessandra Tabernacolo, alla presentazione del Festival del ciclismo, manifestazione organizzata dall’associazione Black Panthers presieduta da Francesco Vitiello, che ancora una volta ha promosso una iniziativa di respiro nazionale a Torre del Greco. Una manifestazione dai grandi numeri: al momento, quando le iscrizioni sono ancora aperte, risultano al via trecento atleti per le due gare – la cronoscalata di venerdì e la prova in linea di domenica valida quale campionato intersud U.S. Acli – provenienti da Lombardia, Lazio, Basilicata, Molise, Puglia e Calabria oltre che dalla Campania, con una importante ricaduta sugli alberghi della zona. “Le iscrizioni resteranno aperte fino a poche ore prima della partenza delle gare – fa sapere Francesco Vitiello, intervenuto alla conferenza insieme al vicepresidente dei Black Panthers, Gaetano De Luca – Ancora una volta Torre del Greco avrà, grazie al ciclismo e soprattutto grazie alle iniziative della nostra associazione, una vetrina nazionale. Dopo avere ospitato il vincitore dell’ultimo Tour de France, Vincenzo Nibali, proponiamo una scalata e una gara in linea dal percorso impegnativo e immerso nelle bellezze note in tutto il mondo. Ecco perché, grazie al suo consenso, la cronoscalata sarà intitolata a Vincenzo Nibali, un amico della città oltre che una persona e un atleta eccezionale. La cronoscalata partirà dal lungomare per arrivare fino all’altezza dell’ex Siesta”. “La gara di venerdì primo maggio vedrà il via alle 8 – prosegue Vitiello – anche per cercare di creare meno intralcio possibile alla viabilità ordinaria. Stesso discorso vale per la prova in linea di domenica 3, quando il via sarà dato alle 14. Partenza dal parcheggio La Salle direzione Litoranea prima di andare su viale Europa, via Nazionale e tornare a via De Gasperi. Un percorso che sarà ripetuto sette volte. Chi vince si aggiudica il titolo di campione U.S. Acli intersud. Saranno nove le categorie premiate, senza dimenticare che al via ci sarà anche un atleta disabile, Giovanni Cacciuottolo, che corre con una protesi al posto di un braccio. Una curiosità anche nella cronoscalata, dove si sono iscritte due donne. Infine mi piace ricordare il premio per la combattività intitolato a Paolo Somma, il giovane sub morto in una tragica immersione e che è rimasto sempre nel mio cuore e in quello degli iscritti all’associazione Black Panthers. Il Giro d’Italia? Stiamo lavorando, speriamo di portare la partenza di una tappa del Giro 2016 a Torre del Greco”. Alla conferenza era presente anche il consigliere delegato allo Sport, Vittorio De Carlo: “Complimenti a Francesco Vitiello e al suo staff per l’organizzazione dell’evento. I numeri parlano chiaro: sarà una grande festa dello sport. Mi prenoto: l’anno prossimo voglio partecipare anche io a questa festa del ciclismo”.