A cura della Redazione
Torre del Greco. Pulizia delle spiagge libere della Litoranea Sono 1.520 i chili di rifiuti recuperati dai volontari del comitato di quartiere Litoranea che da prima di Pasqua sta operando, di concerto con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello, alla pulizia delle spiagge libere. Un lavoro che ha dato i suoi frutti: i volontari, seguiti da vicino dall’assessore ai Rifiuti Salvatore Quirino e dall’assessore alle Politiche del mare Anita Di Donna, hanno infatti passato al setaccio l’arenile lungo via Litoranea, con particolare riferimento alle porzioni di spiaggia dove come di consueto non verranno impiantati stabilimenti balneari: “In appena una settimana – fa presente l’assessore Quirino – sono stati portati via rifiuti di ogni genere: da carcasse di motorini a veri e propri mobili, da sacchetti di varie dimensioni a porte in legno, senza contare le bottiglie di plastica e altri contenitori. Un lavoro certosino che già adesso permette al nostro arenile di avere un aspetto più consono alla bellezza dell’intera area costiera”. Salvatore Quirino sente di ringraziare “i componenti del comitato di quartiere Litoranea, a cominciare dal presidente Giovanni Pinto, che con l’opera svolta dai volontari hanno permesso di ripulire un arenile mortificato dalla disattenzione di chi dimostra ancora una volta scarsa amore verso la salvaguardia dell’ambiente che ci circonda”. “Questa opera intensa di bonifica, che proseguirà anche nei prossimi giorni – sostiene l’assessore Di Donna – vuole essere la chiara risposta a coloro i quali accusano l’amministrazione di scarsa attenzione nei confronti del litorale. L’avere recuperato e portato in discarica una tonnellata e mezza di rifiuti, è la dimostrazione che non solo l’amministrazione tiene alla salvaguardia dell’arenile ma che questa attenzione sarà uniformemente dedicata alla zona della Litoranea per tutto il periodo primavera-estate”.