A cura della Redazione
Torre del Greco. Porto e servizi, incontro con operatori Il mare come volano di sviluppo economico e di rilancio per la città. È la convinzione dell’amministrazione comunale, che ha voluto radunare questo pomeriggio nell’aula consiliare di palazzo Baronale le realtà economiche e produttive legate alla risorsa-mare di Torre del Greco. Si è infatti deciso di gettare le basi per la prossima estate, chiedendo da subito il parere e il supporto degli operatori balneari. E la risposta, alla presenza tra gli altri del sindaco Ciro Borriello e degli assessori ai Lavori pubblici e ai Rifiuti Luigi Mele e Salvatore Quirino, è stata decisamente positiva. In particolare i titolari degli stabilimenti balneari hanno accettato la “sfida” lanciata loro dall’ente, ovvero di programmare iniziative che richiamino non solo i torresi ma anche i cittadini dei comuni limitrofi e delle aree interne. Alla fine il consorzio che riunisce i lidi torresi ha lanciato l’idea di realizzare una iniziativa, prevista il 6 o il 7 giugno prossimi, da chiamare “Tutti in festa”, che punti anche a valorizzare i prodotti tipici cittadini: “Il nostro sostegno – afferma il sindaco – come richiesto dai rappresentanti degli stabilimenti, sarà di supportare la manifestazione con la chiusura, dove necessaria, di alcune arterie e con il patrocinio morale”. “Ovviamente – gli fa eco l’assessore Mele – l’amministrazione è a disposizione di tutti coloro vogliano offrire il loro contributo in termini di idee e proposte, al fine di collaborare alla realizzazione di questi e altri progetti”. L’incontro di oggi, al quale ha preso parte anche il comandante della Capitaneria di porto Rosario Meo, è servito anche per fare il punto sui progetti legati al miglioramento strutturale dell’intera area portuale, con la necessità di redigere un nuovo regolamento. Anche in questo caso, grazie alla presenza di alcuni armatori che operano a ridosso del porto, prezioso è stato il contributo fornito dagli operatori del settore. Infine una riflessione è stata fatta sulla continua erosione della costa. Un discorso, quest’ultimo, che sarà ripreso a breve grazie alla collaborazione fornita da alcuni tecnici che fanno parte delle associazioni che operano prevalentemente lungo il litorale.