A cura della Redazione
Torre del Greco. Mancata "Notte bianca", nota di due consiglieri "Abbiamo incontrato l´assessore alle Attività produttive, Salvatore Quirino, che ci ha chiarito come la mancata effettuazione della prevista notte bianca per il commercio, inizialmente programmata per il periodo delle festività natalizie, sia dipesa da un esclusivo fatto di natura tecnica che nulla ha quindi a che fare con le scelte di indirizzo compiute dal consiglio comunale, che lo stesso esponente di giunta ha detto di condividere". A sostenerlo sono i consiglieri appartenenti al gruppo misto di maggioranza, Felice Gaglione e Vittorio De Carlo, tra i firmatari del documento col quale nei giorni scorso otto rappresentanti del centrodestra di palazzo Baronale hanno chiesto le dimissioni dell´assessore Quirino: "Un atto - spiegano Gaglione e De Carlo - che avevamo ritenuto opportuno sottoscrivere per salvaguardare il lavoro svolto nelle settimane scorse dalle competenti commissioni consiliari, che si erano impegnate con il massimo sforzo per garantire un fattivo sostegno alle attività economiche cittadine alle prese con una crisi che non conosce tregua. Sulla scorta delle garanzie fornite dall´assessore alle attività produttive, che ci ha assicurato che entro gennaio la prevista notte bianca si terrà regolarmente, riteniamo quindi che il senso del documento sottoscritto nei giorni scorsi sia superato". "Invitiamo - concludono i due consiglieri comunali del gruppo misto di maggioranza - a un´attenta riflessione anche gli altri firmatari della missiva indirizzata al sindaco, al fine di non trasformare un documento che puntava a salvaguardare il lavoro compiuto dal consiglio comunale in una sorta di rivendicazione politica che di certo non era negli intenti di tanti che hanno deciso di aderire all´iniziativa".