A cura della Redazione
Torre del Greco. Rifiuti, controlli sullo smaltimento Due compattatori sottoposti a fermo per trenta giorni, conducenti denunciati per guida con patente diversa da quella necessaria, due spazzatrici sprovviste di assicurazioni sequestrate. È la svolta ai controlli che nelle settimane scorse hanno interessato l’intero settore legato alla raccolta dei rifiuti a Torre del Greco, controlli promossi dalla polizia municipale agli ordini del comandante Salvatore Visone. Il lavoro ha portato, oltre a una serie di sanzioni di natura pecuniaria, anche alla scoperta di diverse infrazioni e soprattutto di irregolarità nell’utilizzo dei mezzi da parte della ditta che si occupa dello smaltimento della spazzatura in città, la Ego Eco. Sulla scorta di questa attività, nei giorni scorsi c’è stata una importante evoluzione. I mezzi, già trovati sprovvisti di assicurazione (e per questo multati), con la mancata produzione da parti degli incaricati della Ego Eco della documentazione necessaria ad attestare che gli stessi compattatori erano in regola (come dichiarato prima dai conducenti e poi dai rappresentanti della ditta), sono stati sottoposti a fermo amministrativo per trenta giorni. Non solo: i rispettivi conducenti, trovati in possesso di una patente diversa rispetto a quella necessaria per portare i grossi automezzi utilizzati per raccogliere la spazzatura, sono stati denunciati. “Per l’amministrazione comunale – afferma l’assessore con delega ai Rifiuti, Salvatore Quirino – si tratta della conferma alle tante ipotesi sulla inidoneità del servizio prestato, ipotesi che in questo caso trovano una chiara conferma. Il rispetto della legalità passa attraverso il rispetto delle regole, e se le norme più elementari e chiare sono dimenticate allora c’è necessità di fare qualcosa con urgenza”. Accanto a questi aspetti, si aggiunge il sequestro amministrativo per due spazzatrici, usate sempre dagli addetti della Ego Eco, e che ai controlli effettuati dai vigili urbani sono risultate prive della regolare copertura assicurativo. Per uno dei due mezzi – si apprende dalla polizia municipale – la contravvenzione è stata già oblata: “Mi sento di ringraziare – prosegue l’assessore Quirino – gli uomini della polizia municipale e il comandante Salvatore Visone per il lavoro svolto su questo e altri temi inerenti il rispetto delle regole. L’impegno dell’amministrazione nella lotta alle possibili inadempienze proseguirà nei prossimi giorni, con l’unico intento di fornire al meglio i servizi destinati alla cittadinanza”.