A cura della Redazione
Torre del Greco. Trasporto alunni disabili, contributo del Comune La giunta guidata dal sindaco Ciro Borriello assegna un contributo finalizzato al trasporto scolastico degli alunni torresi diversamente abili iscritti nelle scuole superiori del territorio cittadino. È il senso della delibera approvata nell’ultima seduta dell’esecutivo e che di fatto estende i benefici di natura economica previsti per gli studenti delle scuole elementari e medie inferiori anche a quelli iscritti alle scuole superiori. Una decisione che va in deroga al vigente regolamento comunale in materia di diritto alla studio, tenuto conto che per il trasporto degli alunni disabili iscritti agli istituti medi superiori spetta alla Provincia. Finora però, come si legge dalla delibera approvata dalla giunta nella giornata di ieri, mercoledì 10 dicembre, “per il corrente anno scolastico 2014/2015 alcuna comunicazione è pervenuta alle singole istituzioni superiori del territorio circa un possibile intervento in favore dei nuclei familiari degli studenti interessati né, per la notoria attuale situazione delle Province, appaiono al momento prevedibili i tempi” tanto che la situazione di incertezza “ha creato notevoli disagi e momenti di protesta dei genitori degli alunni per le eventuali difficoltà di provvedere in proprio ad assumersi l’onere economico del trasporto”. “Per questo motivo – fa sapere il sindaco, Ciro Borriello – abbiamo deciso di intervenire direttamente come ente, anche in virtù delle continue sollecitazioni giunteci dalle famiglie degli alunni diversamente abili iscritti agli istituti superiori”. “Anche in questa circostanza – gli fa eco il vicesindaco e assessore alle Politiche sociali, Donato Capone – la nostra amministrazione si è mostrata sensibile alle richieste di quella fetta di popolazione che vive uno stato di disagio”. Grazie all’interessamento dell’assessorato alla Pubblica istruzione, guidato da Romina Stilo, l’amministrazione è risalita al numero di studenti interessati da tale servizio: due i ragazzi iscritti al liceo classico De Bottis; sei al Degni; quattro al Pantaleo; uno al liceo scientifico Nobel. Sulla scorta di questo, la giunta ha deciso di assegnare 1.900 euro complessivi come contributo forfettario per l’anno scolastico in corso “per ciascuno alunno diversamente abile da liquidare con successiva determinazione dirigenziale in una unica soluzione anticipata” ponendo “a carico dei singoli dirigenti scolastici interessati l’onere di segnalare al competente settore Pubblica istruzione la frequenza mensile dell’alunno beneficiario del contributo”.