A cura della Redazione
Torre del Greco. Al via il montaggio delle luci natalizie Via al montaggio delle luminarie natalizie. Prime zone interessate sono quelle di via Nazionale e Cappella Nuova, nei prossimi giorni invece a essere “ricoperte” dalle luci saranno le strade poste ai margine delle aree del centro, zone queste ultime dove invece le luminarie verranno posizionate subito dopo la processione del carro dell’Immacolata. Un’attività intensa quella compiuta dagli operai della ditta incaricata dal Comune e che quest’anno, su specifica indicazione dell’amministrazione guidata dal sindaco Ciro Borriello, riguarderà un numero maggiore di strade rispetto al passato. A seguire il montaggio delle luminari l’assessore ai Lavori pubblici, Luigi Mele, di concerto con l’assessore alla Cultura e agli eventi, Alessandra Tabernacolo. “La sistemazione delle luminarie – fa presente Mele – quest’anno interesserà un numero maggiore di zone, proprio su specifica indicazione dell’amministrazione, che è stata chiamata a intervenire su un bilancio che era già in corso e sul quale è stata fatta una specifica variazione proprio per garantire non solo l’installazione delle luci natalizie ma anche un’adeguata distribuzione sull’intero territorio cittadino. Anche per questo, il montaggio delle luminarie è iniziato un po’ più tardi, avendo gli uffici dovuto attendere i tempi tecnici necessarie per rendere operativa la modifica apportata alle spese previste nell’esercizio finanziario”. Sono tante le strade che saranno interessate dal montaggio delle luci per il periodo natalizio: nel centro ad esempio prevista la copertura in via Diego Colamarino, corso Vittorio Emanuele (tratto compreso dall’incrocio con via Cesare Battisti e l’inizio di via Diego Colamarino), via Roma, via Vittorio Veneto, Via Salvator Noto e piazza Santa Croce (dove è prevista la sistemazione di un “albero” di luci). Molte le aree più periferiche, mentre alla rotonda del casello autostradale è previsto il rivestimento della torre-faro esistente. “Abbiamo cercato – prosegue Luigi Mele – di prestare la dovuta attenzione anche a zone molte popolate e frequentate, come l’area mercatale delle piazzette e la zona mare, che in passato invece sono spesso state dimenticate. Purtroppo, non siamo riusciti ad accontentare le giuste richieste dei titolari degli esercizi commerciali e dei residenti di via Litoranea, che risulta una zona troppo ‘aperta’ e ventilata per poter studiare in tempi ristretti una soluzione idonea. Soluzione che però ci siamo impegnati a cercare per il prossimo futuro”. “L’idea – gli fa eco Alessandra Tabernacolo – è stata quella di dare all’intera città la giusta atmosfera natalizia. Ma l’attività dell’amministrazione comunale non si concentrerà, ovviamente, solo sulle luci: sono in cantiere tante altre iniziative che ci auguriamo allieteranno le festività ai torresi e alle persone che decideranno di venire a Torre del Greco durante il periodo natalizio”.