A cura della Redazione
Torre del Greco. Sicurezza sulle spiagge, incontro alla Capitaneria Già al lavoro per la prossima stagione estiva. Con un occhio alla sicurezza dei fruitori delle spiagge e delle acque. La Capitaneria di porto ha riunito le amministrazioni di Torre del Greco, Ercolano e Portici per avviare un tavolo di coordinamento tecnico-istituzionale sulle diverse problematiche del mare. Il primo incontro è avvenuto questa mattina nella sede della Guardia costiera all’interno del complesso degli ex molini meridionali Marzoli, sotto la guida del comandante, Rosario Meo. Per l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello erano presenti l’assessore alle Problematiche del mare, Anita Di Donna, e il dirigente dell’ufficio Tecnico, Massimo Santoro. Tanti gli argomenti in discussione, introdotti dal comandante Meo: “Sono state poste le basi – affermano dalla Capitaneria di porto – per l’avvio di ancora più proficue sinergie istituzionali”. Si è parlato in primis di strutture in concessione e sicurezza balneare: “In tal contesto – proseguono dalla Guardia costiera – è stato evidenziato l’auspicio di porre attenzione, all’atto del rilascio delle concessioni agli stabilimenti balneari, al mantenimento in sicurezza delle strutture, all’obbligo di segnalare all’autorità concedente l’eventuale stato di pericolo delle strutture e all’obbligo di non utilizzarle in condizioni di non garantita sicurezza”. Riflettori puntati anche sulla balneazione nelle spiagge libere e dotazioni di primo soccorso presso le stesse: “Al riguardo – fanno sapere dalla Capitaneria – per quel che concerne il Comune di Torre del Greco, abbiamo illustrato i contenuti di una specifica proposta progettuale presentata dalla associazione Pro loco Turris mare Vesuvio con il coinvolgimento di alcune associazione di volontariato operanti nel campo del reinserimento sociale di soggetti diversamente abili, finalizzata all’ottenimento della gestione del tratto di spiaggia libera comunale per garantirne, oltre che la relativa manutenzione e fruibilità a favore della collettività, la stessa sicurezza dei bagnanti attraverso la predisposizione di uno specifico servizio di salvataggio”. Infine si è discusso di vigilanza del litorale. Argomenti sui quali ha rimarcato l’attenzione dell’amministrazione comunale l’assessore Di Donna: “Abbiamo sempre prestato la massima attenzione agli aspetti legati alla sicurezza e alla pulizia del nostro litorale. Abbiamo accolto con piacere l’iniziativa promossa dal comandante della Capitaneria che in questo modo ci invita a lavorare in sinergia su tematiche che accomunano i nostri territori”. L’architetto Santoro si è invece soffermato sul regolamento per la concessione degli specchi d’acqua e sulla necessità di prestare la massima attenzione a questa materia.