A cura della Redazione
Torre del Greco. Cimitero, lapide dedicata ai marittimi Una lapide per ricordare i lavoratori del mare scomparsi. È quella scoperta questa mattina all’interno del cimitero di Torre del Greco nel corso di una cerimonia pubblica. Un momento molto toccante, svoltosi alla presenza di oltre duecento persone, che di fatto rientra nelle iniziative promosse in occasione della commemorazione dei defunti. La lapide è stata realizzata dall’associazione “Amici del mare”, di cui è presidente Ciro Esposito, grazie a un finanziamento dalla compagnia di navigazione Tirrenia e all’interessamento dell’amministrazione comunale guidata da Ciro Borriello, ed è stata posizionata a ridosso della scala che dalla parte bassa del camposanto conduce alla Chiesa Madre. Alla cerimonia hanno partecipato in rappresentanza del Comune il capo di gabinetto del sindaco, Luigi Pepe; l’assessore con delega alle Politiche del mare, Anita Di Donna; l’assessore agli Eventi, Alessandra Tabernacolo. “La nostra amministrazione – ha sottolineato Pepe – all’atto del suo insediamento, ha immediatamente ripreso tutti gli incartamenti inerenti le questioni del mare: dalla cassa marittima alla riqualificazione del porto passando per il miglioramento logistico-strutturale dei cantieri. La nostra tesi – prosegue il capo di gabinetto del sindaco – è che Torre del Greco è una città nata sul mare e che deve rinascere dal mare. Un altro aspetto che riteniamo importante è il fatto che l’insediamento della nostra amministrazione sia praticamente coinciso con l’arrivo del nuovo comandante della Capitaneria, Rosario Meo (presente anch’egli alla cerimonia), col quale si è subito instaurata una positiva collaborazione, con l’obiettivo di riportare il mare al centro della vita della nostra città”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore Anita Di Donna: “È importante – dice – ricordare i marittimi con queste e altre iniziative, che puntano a rinverdire la tradizione marinara della nostra città. Un ringraziamento particolare va all’associazione Amici del mare e al suo presidente Ciro Esposito che si è sempre mostrato disponibile al confronto e che più volte ha partecipato ai tavoli tecnici promossi dalla Capitaneria al fine di procedere all’istituzione di uno sportello unico del mare”. Tante le iniziative promosse dall’atto della sua costituzione dall’associazione Amici del mare: “Mi sento di dare grazie – afferma Ciro Esposito – alla Tirrenia, compagnia con la quale mi onoro di lavorare. Grazie a un contributo finalizzato a iniziative benefiche, abbiamo non solo potuto realizzare la lapide scoperta oggi ma stiamo pensando di acquistare a Natale una serie di pacchi-dono da distribuire alle famiglie meno fortunate. Ovviamente in questa sede sottolineo anche la fattiva collaborazione mostrata dall’amministrazione comunale. L’anno scorso abbiamo ripreso la tradizionale legata alla messa dei marittimi, quest’anno in più abbiamo voluto lasciare un segno tangibile ai lavoratori del mare e ai loro familiari. Come associazione, nella nostra sede di via Roma abbiamo istituito uno sportello fiscale e uno sportello legale totalmente gratuiti, senza dimenticare l’aspetto concernente le pratiche che interessano i marittimi e i loro parenti”.