A cura della Redazione
Torre del Greco. Controlli intensificati alle isole ecologiche “Bisogna dare un messaggio chiaro all’intera cittadinanza: quest’amministrazione non può più tollerare che il servizio di raccolta dei rifiuti venga portato avanti in maniera così approssimativa. Vale per la ditta incaricata, vale a maggior ragione per ogni singolo cittadino”. È chiaro il sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, che da giorni insieme all’assessore con delega ai Rifiuti, Salvatore Quirino, ha promosso una serie di controlli e accertamenti condotti dagli agenti di polizia municipale, rivolti alla ditta Ego Eco e più in generale all’intera popolazione. Controlli che, è l’annuncio che viene dal primo cittadino, dalla settimana prossima saranno ulteriormente rafforzati: “Dall’inizio di settembre – afferma Ciro Borriello – andremo a rafforzare ancora di più i controlli rivolti agli utenti, con maggiore attenzione alle aree dove più forti appaiono oggi i disagi. Non è tollerabile che ci sia una sacca di popolazione che, dopo gli sforzi profusi quotidianamente dall’amministrazione comunale, continua a non differenziare i rifiuti. Per questo l’unità di controllo appositamente istituita all’interno del nucleo di polizia municipale si occuperà con ancora maggiore impegno di contenere l’inosservanza all’ordinanza sul deposito dei rifiuti”. A dire il vero, l’azione della polizia municipale in tal senso ha già prodotto importanti risultati: negli ultimi quindici giorni – come informa l’assessorato ai Rifiuti – sono state comminate quasi 120 sanzioni amministrative nei confronti di quei cittadini che hanno disatteso l’ordinanza che disciplina il conferimento dei rifiuti solidi urbani: “Sono due – sottolinea l’assessore Salvatore Quirino – i punti principali legati alle irregolarità in materia di deposito della spazzatura. In primis, il fatto che venga disatteso l’orario di deposito. A seguire, molto ammende elevate in questi giorni hanno punito il contenuto non conforme dei sacchetti. A questi si aggiunge poi il fatto che ci sono cittadini che sistemano i sacchetti stessi in luoghi non consentiti”. In tutto sono 24 gli agenti di polizia municipale incanalati nello specifico settore che contempla anche il rispetto delle ordinanze sindacali, a cominciare da quelle che riguardano proprio il conferimento dei rifiuti. È stato poi istituito all’interno del settore Igiene e sanità uno specifico coordinamento dei controlli: “Non stiamo lesinando sforzi – è il concetto espresso dall’assessore con delega ai Rifiuti – per cercare di garantire il miglior servizio possibile. In questa ottica, quindi, ci sembra giusto chiedere la massima collaborazione dei torresi. La stragrande maggioranza dei cittadini sta seguendo nel miglior modo possibile i dettami della perfetta raccolta differenziata. Resta una piccola parte della popolazione che ancora resta sorda alle nostre continue sollecitazioni: a questa parte sono rivolti i controlli promossi dall’amministrazione e che dalla prossima settimana andranno ulteriormente a intensificarsi”.