A cura della Redazione
Torre del Greco. "Maresca", il sindaco incontra il DG dell´Asl Rilancio dell´ospedale Maresca, individuazione dei locali dove sistemare nell´immediato la cassa marittima, creazione di un centro antiviolenza sulle donne. Sono gli argomenti affrontati dal sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, e dal direttore generale dell´Asl Napoli 3 Sud, Maurizio D´Amora nel corso di un incontro svoltosi quest´oggi nella sede dell´azienda ospedaliera nel presidio ospedaliero Bottazzi di via Marconi. Alla presenza anche degli assessori Salvatore Quirino, Romina Stilo e Anita Di Donna, il primo cittadino e il massimo vertice dell´Asl hanno messo sul tavolo le questioni più importanti concernenti la sanità locale. Particolare attenzione è stata rivolta al futuro dell´ospedale Maresca, per il quale durante la campagna elettorale c´è stata più di un´apertura da parte del presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro. Apertura recepita anche dal direttore dell´Asl, che insieme al sindaco ha parlato della necessità di rilanciare il nosocomio di via Montedoro, sulla scorta tra l´altro delle recenti normative regionali che hanno modificato la legge che prevedeva un declassamento del Maresca. "Non a caso - ha detto Maurizio D´Amora - sono programmati lavori per complessivi 2,8 milioni di euro che interessano il reparto di Gastroenterologia". Si tratta di uno dei fiori all´occhiello della struttura ospedaliera torrese destinato, al termine degli interventi, a ospitare anche l´endoscopia digestiva. per creare un vero e proprio ambulatorio specialistico. Il sindaco Ciro Borriello ha focalizzato la propria attenzione anche su altri reparti e sulla necessità di migliorare il pronto soccorso, pensando anche "a una più attenta ripartizione delle competenze tra Maresca e ospedale di Boscotrecase, che tenga conto in maniera forte del numero di utenti decisamente maggiore nell´area compresa tra Torre del Greco e i comuni vicini". La lunga discussione è poi scivolata sulla possibilità di individuare una sede provvisoria per gli uffici della cassa marittima, in attesa di chiudere l´accordo con i vertici del servizio assistenza sanitaria ai naviganti per destinare a tale servizio un immobile di proprietà dell´ente. Nella settimane scorse Borriello aveva lanciato l´idea di sistemare la cassa marittima in via temporanea al Maresca o al Bottazzi: "Dalla discussione con Maurizio D´Amora - afferma il primo cittadino - sono invece venuto a conoscenza di una proposta, formulata già durante l´amministrazione Malinconico, di individuare, sempre in via provvisoria e comunque per non più di un anno, otto stanze in una struttura di via Venezia, dove attualmente vi sono gli uffici veterinari dell´Asl. Una proposta che, insieme al responsabile della cassa marittima, il dottor Antonio Salzano, valuteremo a partire dalla prossima settimana. Questo sempre nell´ottica di riportare al più presto il servizio a Torre del Greco". Ultimo argomento affrontato quest´oggi, la realizzazione di un centro antiviolenza sulle donne. Un progetto avviato quando a palazzo Baronale sedeva il commissario prefettizio Pasquale Manzo e che ha subito trovato la condivisione dell´attuale amministrazione comunale. "L´assessore Di Donna - afferma il sindaco Ciro Borriello - era al lavoro proprio per realizzare un centro antiviolenza comunale. Siamo quindi pronti a fornire il massimo sostegno all´Asl per arrivare al più presto alla formalizzazione di questa importante iniziativa".