A cura della Redazione
Torre del Greco. Isole ecologiche, controlli dei vigili urbani Una persona denunciata e due minorenni identificati, un carico di rifiuti speciali e un motorino senza targa sequestrati. E´ il bilancio di un´operazione di controllo nelle isole ecologiche di Torre del Greco eseguita nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 11 agosto, dagli agenti di polizia municipale, coordinati sul posto dal capitano Michele Rajola, operazione seguita da vicino dal sindaco Ciro Borriello e dall´assessore con delega ai Rifiuti, Salvatore Quirino. L´attività effettuata dai vigili urbani ha interessato tutti i centri di raccolta presenti sul territorio cittadino, con l´obiettivo di scongiurare i reati ai danni dell´ambiente, in particolare quelli legati al recupero illecito di scarti di varia natura e al conseguente irregolare svuotamento dei cassoni presenti nelle isole ecologiche. "Da tempo - afferma il sindaco - ci risultava ripresa la poco edificante attività di recupero degli scarti da parte di persone che spesso vengono da altri comuni, con l´unico obiettivo di cercare prodotti che vengono poi in qualche modo immessi nuovamente sul mercato. Già dall´inizio dell´estate abbiamo dato un significativo incremento al controllo delle isole ecologiche, con risultati davvero importanti". Ieri in particolare gli uomini della polizia municipale, che si sono serviti di due mezzi a supporto, hanno sorpreso nell´isola ecologica di via Circumvallazione (ex campo container) A.D.C., 46enne nato a Ercolano ma residente a Portici, mentre aveva caricato su un´Ape Car (risultata di proprietà di un familiare) diversi rifiuti - anche speciali - ed era pronto a portarli via senza alcuna autorizzazione e per giunta senza essere provvisto di regolare patente. L´uomo è stato bloccato dagli agenti di polizia municipale e denunciato per guida senza patente e per raccolta e trasporto di rifiuti senza autorizzazione, mentre il mezzo sul quale aveva caricato la spazzatura è stato sottoposto a sequestro amministrativo con successivo affidamento al proprietario. Il carico di rifiuti (tra i quali sono stati trovati anche un vecchio forno a microonde, un pc e diverse lampadine e pile esauste) è stato sottoposto a sequestro. Nel corso dei controlli, poi, gli agenti hanno sorpreso due ragazzi, risultati poi di etnia rom e minorenni, ospiti di un campo nomadi di Torre Annunziata, mentre a bordo di un motorino senza targa e assicurazione, circolavano con fare sospetto nei pressi dell´isola ecologica di via Cappella degli Orefici. In questo caso il mezzo è stato sequestrato e i due minori prima identificati e poi riconsegnati ai genitori. Dall´inizio dell´estate, ovvero da quando su indicazione del primo cittadino sono stati rafforzati i controlli presso i centri di raccolta dei rifiuti, sono una decina le denunce e i relativi sequestri eseguiti dagli agenti del comando di polizia municipale guidato dal comandante Salvatore Visone. Sempre nell´ambito dei controlli per la tutela e la sicurezza dell´ambiente e della salute dei cittadini, sabato scorso i vigili urbani hanno eseguito un´intesa attività di contrasto alla vendita di frutti di mare potenzialmente pericolosi per la salute. Nell´ambito di questa ulteriore attività, i vigili urbani hanno proceduto al sequestro di tre distinti banchetti abusivamente allestiti lungo via Litoranea per la vendita di cozze, procedendo alla denuncia di un venditore ambulante (le cui iniziali sono D.T.) e al recupero complessivamente di 47 chilogrammi di cozze di dubbia provenienza messe in vendita senza il rispetto delle norme igienico-sanitarie a tutela del consumatore.