A cura della Redazione
Torre del Greco. Rufiuti ed erbacce, bonifica in via Cupa S. Pietro Sono serviti due giorni di lavoro agli operai incaricati dal Comune e agli addetti messi a disposizione della Ego Eco per effettuare gli interventi di bonifica in via Cupa San Pietro, interventi voluti dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello, su indicazione degli assessori al Verde pubblico, Romina Stilo, e ai Rifiuti, Salvatore Quirino. Ripulita l’area posta alle spalle di via Cesare Battisti, in particolare la stradina che funge da “scorciatoia” per raggiungere la zona de “La Scala”. Un’area presa d’assalto da “scaricatori” abusivi, che nella zona hanno abbandonato a più riprese rifiuti di ogni genere, ma dove sono presenti anche dei fondi privati maltenuti dai proprietari. E proprio nei confronti dei proprietari dei fondi, nei prossimi giorni il Comune indirizzerà specifiche ordinanze per chiedere che i terreni siano curati in modo da non creare più alcun intralcio ai pedoni. A seguire le operazioni di bonifica iniziate ieri, giovedì 7 agosto, è stato l’assessore al Verde pubblico: “Confesso – sostiene Romina Stilo – che prima delle segnalazioni giunte dai residenti, la zona di Cupa San Pietro non la conoscevo. Quella che nei giorni scorsi si è presentata ai miei occhi è stata una scena di totale abbandono che, mi hanno raccontato i residenti, andava avanti da qualche anno. Ci siamo immediatamente attivati, e in questo devo ringraziare per la collaborazione l’assessore Quirino, per recuperare la necessaria decenza. Abbiamo caratterizzato i diversi rifiuti presenti in zona e abbiamo proceduto all’eliminazione di erbacce e rovi che impedivano ai cittadini di percorrere con tranquillità questa stretta stradina”. Ora che la situazione è tornata accettabile, dal Comune si pensa ad evitare che si possa ritornare a registrare condizioni simili: “Per questo motivo – conclude l’assessore Stilo – prossimamente verranno firmate specifiche ordinanze dirette ai proprietari dei fondi dove si trovavano parte dei rifiuti rimossi, ai quali compete tenere pulite le piante che invece hanno invaso parte della sede stradale. Ai proprietari insomma verrà chiesto di tenere sempre puliti i terreni e di procedere a regolare potatura e pulizia di arbusti e vegetali”.