A cura della Redazione
Torre del Greco. Cavalcavia autostradali, summit al Ministero Accelerazione per gli interventi di rapida soluzione e inserimento del nuovo cavalcavia di via Sotto ai Camaldoli tra le priorità dei lavori connessi alle nuove opere di ampliamento dell’autostrada. Sono i due importanti risultati portati a casa dalla delegazione dell’amministrazione comunale di Torre del Greco, composta dal vicesindaco Donato Capone e dall’assessore ai Lavori pubblici, Luigi Mele, che questo pomeriggio si è incontrata a Roma, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, con i funzionari guidati dal responsabile della vigilanza sulle società concessionarie autostrade, Mauro Coletta, e con i rappresentanti di Società autostrade meridionali. L’incontro segue il summit svoltosi meno di due settimane fa a Torre del Greco per fare il punto sui tanti cantieri ancora aperti in città a seguito dei lavori di realizzazione della terza corsia sull’A3 Napoli-Salerno. In quella circostanza il sindaco, Ciro Borriello, aveva mostrato ai rappresentanti del Ministero le tante criticità ancora presenti in città a seguito della mancata realizzazione o della mancata ultimazione dei lavori a ridosso dei cavalcavia autostradali. Da quella base si è ripartiti questo pomeriggio, nel tentativo di chiudere le tante vertenze che risultano ancora aperte. La più incombente è quella legata ala realizzazione del nuovo cavalcavia di via Sotto ai Camaldoli, dove all’abbattimento del vecchio ponte non è seguita l’annunciata realizzazione del nuovo sottopasso. “È stato il primo argomento affrontato oggi – fa sapere l’assessore Luigi Mele – Nella circostanza abbiamo strappato la promessa che questo cavalcavia, indispensabile per garantire un’adeguata mobilità a una buona fetta di popolazione che risiede a monte dell’autostrada, sia inserito tra le priorità del nuovo contratto che si andrà a sottoscrivere con la ditta che si aggiudicherà gli interventi per la realizzazione delle ulteriori opere di ampliamento dell’autostrada”. Ma nell’agenda dei rappresentanti dell’amministrazione comunale non c’era soltanto la situazione di via Sotto ai Camaldoli. Nel corso del sopralluogo effettuato circa quindici giorni fa, il sindaco Ciro Borriello aveva evidenziato una serie di problematiche legate alla viabilità ordinaria derivanti dagli interventi effettuati dalla ditta che si è occupata dell’ampliamento dell’A3. “Sin da subito – fa sapere ancora Luigi Mele – ci si metterà al lavoro per aprire il sottopasso di via Cupa Monaci. Nelle prossime ore verrà definita la segnaletica orizzontale per ‘informare’ gli automobilisti della novità. Si è parlato anche di via Lamaria, dove i rischi sono legati all’eccessivo accumulo di acqua piovana: anche in questo caso la Sam ha assicurato che darà una forte accelerata alla realizzazione delle fognature, con la disponibilità a effettuare una ulteriore opere di scavo sempre che siano realizzate a supporto interventi a valle e a monte del cavalcavia”.