A cura della Redazione
Torre del Greco. Ddl abbattimenti, soddisfazione del sindaco Forza Italia fa “suo” il ddl Falanga sugli abbattimenti e ne chiede la calendarizzazione alla Camera dei deputati. Questa mattina il capogruppo Fi a Montecitorio, Renato Brunetta, ha formalizzato, con una richiesta scritta inviata alla Presidente della Camera Laura Boldrini e indirizzata a tutti gli altri capigruppo, la richiesta di calendarizzare il disegno di legge che prevede una sorta di graduatoria delle ordinanze di demolizione dei manufatti abusivi, mettendo a “fondo scala” l’abbattimento degli immobili adibiti ad attività economico-commerciali e quelli destinati a prime case. Il sindaco di Torre del Greco, che la settimana scorsa era stato tra i promotori dell’iniziativa che aveva coinvolto una ventina di rappresentanti di amministrazioni comunali campane, recatisi a Roma per incontrare i parlamentari d’area, ha appreso la notizia dal vicepresidente della commissione Giustizia della Camera, l’onorevole Carlo Sarro: “Per noi che dal primo momento abbiamo sostenuto il lavoro portato avanti come primo firmatario dal senatore di Forza Italia, Ciro Falanga – afferma Ciro Borriello – l’avere appreso dell’iniziativa dell’onorevole Renato Brunetta è motivo di grande soddisfazione. Del resto il capogruppo di Forza Italia alla Camera, dopo avere incontrato una delegazione di sindaci a margine dell’iniziativa della settimana scorsa, ci aveva garantito che le sorti del ddl sarebbero state prese in carico da tutto il gruppo a Montecitorio”. Una iniziativa, quella legata alla calendarizzazione del provvedimento che porta la firma del senatore Ciro Falanga, che era stata preannunciata già ieri pomeriggio nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Roma e alla quale hanno preso parte gli onorevoli Renato Brunetta, Carlo Sarro e Paolo Russo e il presidente della giunta regionale della Campania, Stefano Caldoro. La settimana scorsa una delegazione di amministratori (formata oltre che dal sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, anche dai primi cittadini di Trecase, Raffaele De Luca; Ercolano, Vincenzo Strazzullo; Casola, Domenico Peccerillo; Lettere, Nino Giordano; Terzigno Stefano Pagano; Sant’Anastasia, Raffaele Abete; Massa di Somma, Antonio Zeno; oltre a rappresentanti istituzionali delle amministrazioni di Maddaloni, Gragnano, Bacoli, Ottaviano, Pompei e Boscoreale) si era recata a Roma per manifestare all’esterno della Camera e chiedere che la commissione Giustizia della Camera (alla quale è stato affidato il ddl Falanga dopo l’approvazione in Senato) ponesse all’ordine del giorno dei propri lavori il provvedimento. In quel frangente, la presidente della commissione Donatella Ferrante era stata avvicinata da Brunetta per accelerare l’iter del ddl Falanga, per arrivare alla calendarizzazione entro luglio. L’iniziativa della settimana scorsa era stata promossa dopo che, per le vie brevi, il sindaco Ciro Borriello aveva appreso che la calendarizzazione del disegno di legge sarebbe potuta slittare a fine settembre. “Una manifestazione – ricorda adesso il primo cittadino di Torre del Greco – servita a sollecitare, senza distinzioni di colori politici, i rappresentanti al Parlamento degli opposti schieramenti, affinché non venissero persi altri mesi importanti”.