A cura della Redazione
Torre del Greco. Recupero ex Mercato ortofrutticolo La riqualificazione del vecchio mercato ortofrutticolo si farà entro il mese di ottobre del 2015. È il senso dell’incontro avvenuto questa mattina a palazzo Baronale per fare il punto sui lavori di riqualificazione dell’intero complesso di viale Sardegna, al quale hanno preso parte insieme al sindaco Ciro Borriello anche i tecnici comunali incaricati e i responsabili della ditta che dovrà occuparsi della realizzazione delle opere. Opere che non andranno ad incidere sugli stretti vincoli del patto di stabilità, che spesso ingabbiano le pubbliche amministrazioni. Grazie a una specifica delibera sull’accelerazione della spesa, infatti, questi interventi, inizialmente programmati nell’ambito delle disponibilità ordinarie di bilancio, saranno invece realizzati con i fondi del programma Più Europa, fondi giunti a Torre del Greco grazie all’impegno profuso dal sindaco Ciro Borriello nel corso del suo precedente mandato. “La delibera di accelerazione della spesa – fa presente il primo cittadino – permette di non perdere comunque i soldi del programma Più Europa stanziati per interventi che finora non hanno visto la luce e che purtroppo non potranno essere realizzati nei tempi richiesti. Questi fondi infatti potranno essere stornati per altri interventi, compatibili con gli obiettivi del programma e che presentano già progetti canteriabili”. Uno di questi è proprio quello legato alla riqualificazione del vecchio mercato ortofrutticolo, che prevede nell’area a ridosso di via Nazionale – tra gli altri – la realizzazione di un centro polifunzionale, attività di ristorazione, un parcheggio interrato e un’area per la produzione di energia con pannelli fotovoltaici sulla scorta di quanto già fatto in zona per una piccola porzione dell’intera struttura, quella dove trovano allocazione alcuni uffici comunali: “I lavori del tavolo tecnico – fa sapere Ciro Borriello – al quale ha preso parte anche la ditta che si è aggiudicata la gara bandita negli anni passati, sono stati aggiornati a fra un paio di settimane, quando sul tavolo verrà portato non solo il progetto nella sua interezza ma anche il crono programma degli interventi, con tanto di impegno economico per ogni singola voce. L’obiettivo della nostra amministrazione è di non perdere questa occasione, utilizzando così i fondi portati con fatica a Torre del Greco e che per l’inerzia di chi mi ha preceduto rischiavano di andare definitivamente perduti”.