A cura della Redazione
Torre del Greco. Cresce la percentuale di raccolta differenziata C’è un primo dato positivo nell’impegno dell’amministrazione comunale di Torre del Greco al ripristino degli standard accettabili in materia di raccolta differenziata. Negli ultimi quindici giorni, come informa l’assessore con delega ai rifiuti Salvatore Quirino, la percentuale di differenziata nella quarta città della Campania è cresciuta del 5%, arrivando a toccare quota 45%. “Non mi sbilancerei troppo su queste prime cifre – ammonisce però il sindaco, Ciro Borriello – anche perché attendo con fiducia il dato relativo all’intero mese di giugno. Di certo, rispetto ad appena due settimane fa, la sensazione palese è che la città sia più pulita”. Ieri mattina il primo cittadino, nel suo sopralluogo tra i punti critici della città, ha anche controllato alcune isole ecologiche. “In particolare – afferma Ciro Borriello – sono stato in via Scappi, dove l’isola ecologica, delle quale negli anni scorsi mi sono profondamente vergognato, è tornata ad essere un luogo pulito e decoroso”. Restando ai numeri legati alla percentuale, il dato degli ultimi giorni è frutto anche dei maggiori controlli attuati dagli agenti di polizia municipale e dalle guardie ambientali: “La presenza in particolare dei vigili urbani – è il parere di Salvatore Quirino – ha permesso di evitare gli ‘sversamenti’ abusivi che in periferia avvenivano da parte di residenti nei comuni limitrofi. Il dato va letto nella sua interezza – afferma l’assessore ai rifiuti – visto che si tratta solo di un primo recupero rispetto al 12% che la città ha perso negli ultimi due anni, visto che nella prima parte del 2012 la percentuale di raccolta differenziata a Torre del Greco era stabilmente attorno al 52%. Tanto resta da fare, ma i primi riscontri positivi ci spingono a proseguire lungo la strada intrapresa”. Strada che ha portato negli ultimi giorni al ripristino delle telecamere nelle isole ecologiche dotate di impianto di videosorveglianza: “Le telecamere – prosegue Quirino – erano da tempo fuori servizio. Ieri sono stato personalmente al comando di polizia municipale a controllare il loro regolare funzionamento. Questo ci permetterà di meglio controllare ed evitare gli abusi che vengono perpetrati nelle isole ecologiche”. Da domani poi è in programma un’intensa operazione di lavaggio e disinfezione delle strade cittadine. “Anche per questo – conclude Quirino – abbiamo provveduto a formalizzare l’acquisto di apposito disinfettante. Un acquisto, a quanto abbiamo potuto appurare carte alla mano, che non il nostro ente non effettuava da due anni”.