A cura della Redazione
Torre del Greco. Deiulemar, M5S: «Commissione d´inchiesta» “Oltre alle responsabilità penali ci sono anche quelle politiche. E’ per questo che abbiamo depositato una proposta di legge per l’istituzione di una commissione parlamentare d’inchiesta sulla scandalosa vicenda del crac Deiulemar”. Lo annunciano i deputati del M5S nel giorno in cui l’iniziativa viene presentata ufficialmente a Torre del Greco, in Campania. “Qui c’è di mezzo una voragine da 700 milioni di euro e 13mila obbligazionisti truffati - spiega il cittadino eletto Luigi Gallo, che da tempo segue la vicenda della compagnia di navigazione - Il caso Deiulemar è la spia di un degrado morale che deriva anche dalle scelte di una politica che nell’ultimo decennio ha tenuto un atteggiamento lassista nei confronti dei reati finanziari, derubricandoli a bagatelle. Ora, invece, è il momento di rafforzare gli strumenti legislativi e d’indagine contro le cattive condotte dei colletti bianchi. Il M5S combatte tutti i fenomeni di corruzione con delle proposte di legge concrete, per esempio quella contro la prescrizione, quella contro i reati finanziari o quella contro la corruzione, che in commissione Affari costituzionali ha visto finalmente partire la discussione”. Secondo Gallo “oltre alle responsabilità penali della dirigenza Deiulemar”, società che secondo le accuse si era trasformata in una sorta di ‘banca privata’ e raccoglieva abusivamente risparmio, “va quanto meno considerata una culpa in vigilando della Banca d’Italia dell’epoca. La politica a questo punto non può non farsi carico di chiarire tutti gli aspetti oscuri della vicenda”, chiude il deputato M5S. COMUNICATO