A cura della Redazione
Torre del Greco. Consiglio comunale, Colantonio: non mi dimetto Filippo Colantonio, presidente del Consiglio comunale di Torre del Greco, ci ripensa. Il numero uno dell´Assise cittadina, che nei giorni scorsi aveva paventato la possibilità di dimettersi a causa della crisi politica che ha porato alle dimissioni (poi revocete) del sindaco Gennaro Malinconico, in una nota spiega i motivi che lo hanno indotto a restare al suo posto. «Valutate le considerazioni espresse nella Conferenza dei capigruppo - spiega Colantonio -, ed interpretando le considerazioni del Sindaco nel documento del 26 agosto scorso che mi invitava “ad una rivalutazione degli intenti enunciati”, e condividendone i contenuti sia per il “senso civico” che per le necessarie “verifiche volte a valutare lo stato di attuazione del Programma di mandato”, e nell’ottica di un comune rinnovato impegno per il raggiungimento degli obiettivi previsti per migliorare le condizioni socio-economiche della città, ho dovuto riconsiderare la volontà di rimettere il mandato di Presidente del Consiglio Comunale conferitomi l´11 luglio dello scorso anno. Tale decisione è dettata da un’attenta valutazione dell’incarico, che è di esclusiva natura tecnico-istituzionale in rappresentanza “super-partes” di tutto il Consiglio comunale (Maggioranza ed Opposizione) ed è adottata sulla scorta degli interventi di tutti i capigruppo», conclude Colantonio.