A cura della Redazione
Torre del Greco. Trofeo ciclistico, la festa delle due ruote Duecento persone hanno salutato, all´ombra di un Vesuvio innevato, la prima edizione del Trofeo Ciclistico Città di Torre del Greco. Festa dello sport nella città corallina, per un´insolita domenica di metà marzo all´insegna delle due ruote a raggi, come non accadeva da oltre trent´anni. E´ stato Antonio Valletta, classe 1982 da San Tammaro (CE), a portare a casa l´ambito premio. La punta di diamante dell´ASD Rummo-Iannicelli-Novellino ha avuto la meglio su ben 120 atleti partecipanti, vincendo la volata finale su Adriano Luciano del Team Bike Nughes, e su Ivan Giglio del Team Black Panthers – Cicli Magnum, gruppo organizzatore dell´evento. 35 le squadre al via di questa edizione; 5 i giri percorsi lungo viale Europa, via Nazionale, via Alcide de Gasperi e via Litoranea, per un totale di circa 90 minuti di gara intensa. Percorso e gruppo unico, ma premi ideati per due categorie: over e under 40. Sul palco della premiazione, allestito nello spiazzale antistante il Cherry Plum, i primi quindici atleti di ogni categoria. Primo tra gli “over” è stato Salvatore Russo, 44 anni, con la casacca del Team Bic. Marzano Gli Artigli dell´Aquila, giunto decimo al traguardo. Trofei anche per le “volate” dei cinque giri, per l´atleta più caparbio e per i corridori torresi. Speciale classifica, quest´ultima, vinta da Salvatore Argentino, dell´ASD Team Noé Bike. “E´ stato un successo, in parte anche inatteso – ha commentato a fine gara Francesco Vitiello, organizzatore dell´evento e rappresentante del Team Black Panthers –. Ho voluto tanto questa giornata di sport e ringrazio tutti coloro che l´hanno resa possibile. Dal CONI all´Unione Sportiva ACLI, e il Comune di Torre del Greco che ha dato il patrocinio morale. Gettiamo ora le basi per il futuro e per bissare il successo il prima possibile”. Per l´occasione, presente a Torre del Greco, nelle vesti di spettatore interessato all´evento, l´ex ciclista professionista Raffaele Illiano (ha preso parte a ben cinque Giri d´Italia negli anni scorsi). Ai presenti, infine, è giunto anche il prezioso saluto del pluripremiato ciclista Vincenzo Nibali. “Lo Squalo dello Stretto”, fresco vincitore della Tirreno-Adriatico, era impegnato nella Milano-Sanremo ma ha voluto comunque rendere omaggio al Team che lui stesso ha tenuto a battesimo pochi mesi fa. SALVATORE FORMISANO