A cura della Redazione
Torre del Greco. Ospedale Maresca, cittadini in piazza Cittadini di nuovo in piazza per protstare contro il ridimensionamento dell´ospedale Maresca. Al corteo, partito da piazza Luigi Palomba, ha preso parte anche il neo presidente del Consiglio comunale, Filippo Colantuno. Il sindaco di Torre del Greco, Gennaro Malinconico, alla presenza di una decina di rappresenti dei comitati che si battono per salvare il nosocomio torrese e che erano stati accolti presso la Sala Giunta del Palazzo Baronale, un lungo confronto telefonico con il Prefetto Andrea De Martino. «Ho espresso al Prefetto vive preoccupazioni sotto il profilo dell’ordine pubblico - spiega il primo cittadino - che vanno ad aggiungersi ai motivi di apprensione riguardanti la tutela del diritto alla salute. Ho ricordato al Prefetto le tappe salienti della vicenda, l’insofferenza che serpeggia in città, le promesse non mantenute e i drammi che già si sono consumati, e ogni giorno potrebbero aggiungersene altri, per effetto del ridimensionamento di una struttura ospedaliere che serve un bacino d’utenza di oltre 300mila utenti. Il Prefetto ha condiviso le nostre preoccupazioni e ha mostrato sensibilità per la questione. Quindi, a seguito di una mia precisa richiesta, si è mostrato disponibile a scrivere, oggi stesso, al Governatore della Regione Campania Stefano Caldoro per attenzionarlo rispetto alla nostra istanza di incontro, già avanzata, insieme ai sindaci di Ercolano, Portici, San Giorgio a Cremano e San Sebastiano al Vesuvio, con le missive trasmesse prima il 20 giugno e poi il 2 luglio. Confido che l’intervento del Prefetto De Martino possa servire a sbloccare il canale del confronto con i rappresentanti delle istituzioni sovralocali». Il sindaco Malinconico ha confermato il massimo impegno nell’affrontare la problematica, adottando ogni azione utile allo scopo, purché sia conforme al rispetto della legalità. «Intendo informare della vicenda il Ministero della Sanità - ha aggiunto - e, se continueranno a mancare i riscontri che abbiamo invocato, convocherò la Consulta dei Sindaci per richiedere l’applicazione della Delibera ASL NA3 n. 830 del 28 luglio 2011. Ci stiamo inoltre preparando, come ho più volte anticipato, a perseguire la via giudiziaria. Insomma, è dal primo giorno del mio mandato che sto lavorano su questo fronte e prometto che non lascerò nulla di intentato per impedire che l’Ospedale Maresca continui ad essere depauperato delle sue essenziali funzioni che svolge sul territorio». Intanto, sulla questione è intervenuto il parlamentare e segretario regionale dell´Italia dei Valori, on. Nello Formisano. «Conosciuti i dati nazionali sul rapporto abitanti-posti letto nelle strutture ospedaliere, risulta evidente che la Campania è l’unica regione d’Italia che ha posti letto inferiori anche a quelli che la revisione della spesa avrebbe determinato - ha dichiarato Formisano -. In tale quadro, la battaglia per l’ospedale Maresca di Torre del Greco è giusta, è fondata e va sostenuta in tutte le sedi».