A cura della Redazione
Torre del Greco. Formisano: «Giunta? Segno di discontinuità» «Concordo perfettamente, così come è avvenuto finora per ogni mia iniziativa parlamentare, con la posizione del sindaco di Torre del Greco, Gennaro Malinconico, secondo la quale la discontinuità rispetto al passato investe in prima persona il primo cittadino stesso. Così come concordo che, sulla Giunta comunale, ma più in generale sull’attività amministrativa, egli non debba subire ‘pressioni’ o veti dai partiti, ma solo suggerimenti propositivi». L´on. Nello Formisano (foto), segretario regionale dell´Italia dei Valori, tende la mano al sindaco Malinconico, all´indomani di un botta e risposta tra i due circa la composizione della nuovo esecutivo. «Le professionalità che il sindaco Malinconico ha impegnato in Giunta sono frutto della sua valutazione critica, e debbo ritenere che la scelta del vicesindaco nella persona di Paris La Rocca sia stata effettuata soprattutto, se non esclusivamente, sulla base del curriculum vitae del predetto professionista che io conosco da 30 anni, ma altri purtroppo no - prosegue Formisano -. La Giunta Malinconico rappresenta nel suo complesso il primo forte segnale di rottura con il passato perche’, a mio avviso, si è posto fine con chiarezza ad una pratica ‘familistica’ che aveva impegnato, nelle giunte precedenti, parenti o congiunti di Consiglieri comunali». Infine, l´ultima stoccata Formisano la riserva all´ex sindaco Ciro Borriello: «Rassicuro Ciro Borriello, che pure è intervenuto sulla vicenda: non lo rimpiangeremo, ma soprattutto non lo rimpiangeranno i cittadini torresi», ha concluso il parlamentare dell´IdV.