A cura della Redazione
Torre del Greco. Deiulemar, la Società richiede il concordato La decisione è stata presa. La Deiulemar inoltrerà alle autorità giudiziarie la richiesta di concordato preventivo. Al termine della riunione fiume dei soci del colosso della navigazione di Torre del Greco, l´amministratore unico Roberto Maviglia ha diramato un comunicato nel quale enuncia le strategie che la Società porterà avanti per cercare di rimediare alla critica situazione economico-finanziaria legata ad un indebitamento vicino agli 800 milioni di euro, frutto soprattutto dell´emissione di obbligazioni irregolari. Innanzitutto, è molto probabile la deliberazione di un aumento di capitale fino a 800 milioni di euro. Una scelta subordinata all´omologazione del concordato preventivo che la Deiulemar SpA, la cui richiesta è stata presentata al Tribunale di Torre Annunziata. I termini del concordato non sono dei migliori per le migliaia di risparmiatori che hanno investito i loro capitali nella Deiulemar: soddisfacimento del 52 per cento circa dei crediti, parte dei quali in contanti, parte in obbligazioni e parte in azioni.