A cura della Redazione
Torre del Greco. Due bombe contro negozi, feriti passanti Una notte d´inferno a Torre del Greco. Due bombe carta sono esplose nei pressi di due esercizi commerciali della città del corallo. Presi di mira una pasticceria in via Vittorio Veneto ed un´oreficeria in via Nazionale. A causa della deflagrazione sono stati feriti due passanti colpiti da schegge di vetro provenienti dalle auto in sosta lungo le strade. Danneggiate anche alcune abitazioni e le saracinesche degli stessi negozi. Sugli episodi sono in corso indagini di polizia e carabinieri. Sulla vicenda interviene con forza anche il primo cittadino, Ciro Borriello (nella foto). “Con forza e determinazione esprimo a nome mio personale e dell’Amministrazione comunale, nonché della collettività torrese il più profondo sdegno per i crudeli attentati a danno di onesti e bravi imprenditori. Non abbasseremo mai l’attenzione - prosegue - anzi, sarà sempre più dura la lotta e il contrasto su fatti criminosi che opprimono la crescita economica e sociale di una città. In questa ottica l’ente comunale, mai come prima, sta mettendo in campo concrete strategie sociali, strutturali, economiche e culturali per costruire un futuro migliore. In merito, non possiamo esimerci dall’esprimere sincera solidarietà a tutti coloro che investono con concretezza sul nostro territorio”. “E’, pertanto, assolutamente necessario stigmatizzare azioni camorristiche di questo tipo - conlude Borriello - che di sicuro offendono l’intera comunità. In proposito, le forze dell’ordine in maniera encomiabile si stanno battendo per avere un territorio sicuro. A loro sempre la nostra sincera gratitudine. Certo dagli organi sovracomunali sono sempre e ben auspicabili ulteriori supporti ed iniziative, per mettere fine a queste barbarie che mortificano la buona volontà e le energie di quanti operano e concorrono ad offrire nuove condizioni lavorative per Torre del Greco”.