A cura della Redazione
Pompei. Petizione degli artisti pompeiani al sindaco Uliano E’ di questi ultimi giorni la proposta di un gruppo di artisti pompeiani (pittori, scultori, ceramisti ecc.) al sindaco Uliano di fare di una strada di Pompei una galleria d’arte a cielo aperto. Un Montmartre ai piedi del Vesuvio per incoraggiare e sostenere l’arte. Iniziativa che oltre ad aiutare in un modo regolare e trasparente tanti giovani locali desiderosi di farsi conoscere e raggiungere un’autonomia economica con la vendita delle proprie opere potrebbe aggiungere un motivo in più ai richiami turistici di Pompei che attualmente sono gli scavi archeologici ed il santuario della Madonna del Rosario. L’immaginazione di chi ha qualche cosa da dire nel mondo della produzione (nell’arte come nei mestieri artigianali e nel commercio turistico) non ha un limite. Le proposte innovative sono all’ordine del giorno i pittori Vesuviani chiedono a titolo gratuito una strada o una piazza per 365 giorno. Sorprendono talvolta ma quando partono da artisti hanno alla loro base una sola esigenza. Far vedere le proprie opere a quanta più gente possibile. Ina recente iniziativa è nata a Pompei dall’esigenza ben precisa “di non avere uno sbocco per l´arte a Pompei, città d’arte”. L’dea è partita da Antonella Scala che vive e lavora a Pompei dove esercita il difficile mestiere artigianale di ceramista. Nello stesso tempo é pittrice-decoratrice che ogni giorno onora con le sue opere le radici culturali che hanno formato la sua arte. Creatrice, oltre che restauratrice di ceramiche e materiali lapidei opera attualmente nel laboratorio del maestro Donato Conenna dove è stato elaborato il progetto molto ambizioso (ma non impossibile per il sindaco Uliano, che notoriamente si entusiasma alle nuove idee) quella d’istituire una MontMartre pompeiana. L’idea ha un padre fondatore nell’iniziativa di Giovanni Manzo. noto impressionista napoletano, che ha fatto partire la petizione http://www.change.org/p/al-sindaco-di-pompei-sign-nando-uliano-i-pittori-vesuviani-chiedono-l-uso-a-titolo-gratuito-di-una-strada-o-una-piazza-dove-poter-esporre-i- loro-lavori-ogni-giorno-per-365-giorni-l-anno che fino ad oggi ha messo insieme 350 sostenitori. Ora parte la richiesta diretta al sindaco neo eletto Nando Uliano “noto per la sua passione verso l’arte, di far usufruire ai creativi della zona vesuviana di uno spazio disponibile tutto l’anno”. MARIO CARDONE