A cura della Redazione
Pompei. Giornata della Pace con gli alunni delle scuole La città mariana diventa, ancora volta, laboratorio di pace. Il 30 aprile, si rinnova l’appuntamento con la Giornata della Pace, che vedrà protagonisti gli alunni delle scuole cittadine e dei comuni limitrofi. I giovani studenti marceranno, come da tradizione, lungo le strade principali della città, esibendo gli striscioni e i banner realizzati per l’occasione e invitando, così, tutti ad unirsi al loro ‘cammino’ alla ricerca di ciò che unisce. Slogan della manifestazione, giunta alla sua ventesima edizione, sarà “Per la fare la pace ci vuole coraggio”. Il tema trae ispirazione da una frase di Papa Francesco, pronunciata durante l’Invocazione per la Pace, svolta nei Giardini Vaticani, l’8 giugno 2014, assieme ai presidenti di Israele e della Palestina, pochi giorni dopo il suo pellegrinaggio in Terra Santa. «Per fare la pace ci vuole coraggio, molto di più che per fare la guerra», disse il Santo Padre. «Ci vuole coraggio – continuò – per dire sì all’incontro e no allo scontro; sì al dialogo e no alla violenza… sì alla sincerità e no alla doppiezza. Per tutto questo ci vuole coraggio, grande forza d’animo». Alla marcia pompeiana, organizzata dal Polo Scolastico del Santuario, parteciperanno circa 6000 ragazzi. L’appuntamento è presso il chiostro dell’Istituto “Bartolo Longo”, alle 8.45. Da qui partirà il corteo degli studenti che raggiungerà Piazza Bartolo Longo, dove si svolgerà la manifestazione. «A tutti i ragazzi che parteciperanno – ha detto Fratel Filippo Rizzo, coordinatore del Centro di Accoglienza Oratoriale Semiresidenziale ed organizzatore della Giornata – vogliamo offrire un messaggio di speranza. Dobbiamo sentirci tutti figli di Dio e, nel Suo nome, chiamarci fratelli». Ad accogliere i ragazzi, sul sagrato della Basilica, sarà mons. Tommaso Caputo, Arcivescovo di Pompei. Poi avrà inizio la festa. Davanti alla Facciata, dedicata proprio alla Pace Universale, ogni scuola offrirà il proprio contributo con canti e coreografie a tema. Al termine della manifestazione, i Vigili del Fuoco porranno una corona di rose ai piedi della statua della Madonna posta in cima al tempio mariano. Ci saranno, infine, il volo delle colombe e il lancio dei petali di rose dal Campanile. Nel pomeriggio, si terrà la sfilata delle Bande. Parteciperanno la Banda Musicale del Corpo di Polizia Penitenziaria di Portici (Na), quella di Bellegra (Rm), di Vicovaro (Rm), di Scala Coeli (Cs), di Castiglione del Genovesi (Sa) e di Sant’Antonio Abate (Na). Saranno presenti, inoltre, il Complesso Bandistico “Bartolo Longo – Città di Pompei”, il Gruppo Sbandieratori di Santa Maria la Carità (Na), il Gruppo Majorettes “Sailors” e la scuola di danza “Le Divine”. MARIDA D´AMORA