A cura della Redazione
Pompei. Scavi, la vigilanza ferma due giovani intrusi La vigilanza interna degli Scavi archeologici di Pompei ha fermato due giovani intrusi che la scorsa notte si erano introdotti nel sito archeologico. Si tratta di due ventiduenni che, grazie al pronto intervento del personale in servizio presso la Sala di Controllo della Soprintendenza, è stato possibile bloccare. I due si erano introdotti nel lato nord dell’area archeologica di Pompei scavalcando il cancello posto alle spalle della biglietteria di Porta Marina Superiore e scendendo, successivamente, verso le Terme Suburbane. Come è successo in altri numerosi casi, l’intrusione è stata immediatamente rilevata dalle telecamere di sorveglianza in funzione lungo il perimetro esterno dell’area archeologica. Ciò ha consentito al personale in servizio d’intervenire con prontezza bloccando i due intrusi, che sono stati successivamente fermati dai carabinieri, nel frattempo convocati presso la sede degli Scavi. La Soprintendenza archeologica di Pompei Ercolano e Stabia ha informato l’opinione pubblica, con un comunicato stampa, che nessun danno è stato arrecato al monumento. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2