A cura della Redazione
Boscoreale. Successo per il laboratorio "Visitor and Vesuvians" Si è concluso venerdì sera, con un incontro presso la sede dell´associazione "La Stazione" di Boscoreale, il laboratorio internazionale "Visitor and Vesuvians" a cui hanno preso parte diversi studenti e docenti degli istituti universitari HFG di Karlsruhe ,HFBK di Amburgo e ETH di Zurigo. Il laboratorio ha visto la presenza sul territorio di Boscoreale di cinque studenti che hanno lavorato sul tema della linea ferroviaria dismessa Cancello-Torre Annunziata e sul suo possibile, nuovo rapporto con gli abitanti e il sistema di relazioni sociali e culturali. Particolare interesse ha suscitato l´esperienza dell´Associazione "Stella Cometa" che ha recuperato alcuni locali abbandonati della Stazione ferroviaria FS di Boscoreale per farne un luogo di aggregazione sociale e di crescita culturale. Il laboratorio si inserisce nel progetto "Vesuvio Wormholes": un progetto internazionale di ricerca, azione e formazione, promosso dai tre istituti con il coordinamento dell´Associazione SWG, che si è sviluppato con il contributo dell´Osservatorio Vesuviano, del Parco Nazionale del Vesuvio, della Soprintendenza Archeologica di Pompei, del comune di Boscoreale e del Goethe Institut di Napoli, con la presenza di 30 tra studenti e docenti dal 5 al 15 marzo nel territorio vesuviano. Nel corso dell´incontro avuto con l´Amministrazione comunale è emersa la curiosità e l´attenzione dei ragazzi nei confronti della complessa realtà del nostro territorio e dei suoi abitanti e la volontà di proporre alle Istituzioni universitarie dei loro paesi di residenza la possibilità di una residenza di studio e di laboratorio più lunga nel periodo di Settembre. "L´accento posto dal laboratorio internazionale sul rapporto tra abitanti e realtà vesuviana è un elemento di riflessione importante per l´Amministrazione comunale - ha sottolineato Paolo Persico, assessore ai beni archeologici e alle politiche sociali -. Così come dobbiamo meglio sostenere l´originale esperienza dell´azione di recupero urbano e di coesione sociale portata avanti dall´Associazione "Stella Cometa". Un´esperienza che ha oggi un riconoscimento nazionale e internazionale. Lavoreremo per proseguire e arricchire questa importante relazione costruita in questa settimana", ha concluso Paolo Persico. "Siamo fortemente impegnati nel lavoro,d´intesa con gli altri Comuni per recuperare la linea ferroviaria Torre Cancello almeno nel tratto vesuviano per farne un importante tassello di ricucitura territoriale,di sviluppo di attività sociali e produttive,di nuovo percorso culturale e turistico - ha affermato il sindaco Giuseppe Balzano -. E´ stata molto positivo il contatto con i giovani studenti tedeschi e svizzeri, abbiamo bisogno di aprirci agli orizzonti europei e internazionali se vogliamo vincere le grandi sfide che dobbiamo affrontare per la crescita della nostra comunità", ha concluso il sindaco.