A cura della Redazione
Pompei. Lettera aperta del sindaco Uliano ai cittadini Pubblichiamo la lettera aperta che il sindaco di Pompei, Nando Uliano, ha indirizzato ai suoi concittadini Pompei deve rialzare la testa, ma può farlo solo se lo facciamo tutti insieme. Un segnale di cambiamento lo avete già dato alle passate amministrative quando avete scelto me come vostro rappresentante istituzionale, come vostro primo cittadino. Mi avete accordato la vostra fiducia e ogni giorno cerco di fare del mio meglio per non tradire le vostre aspettative. Vi dico, in tutta onestà, che non è facile risolvere tempestivamente i tanti problemi che la mia amministrazione ha ereditato, ma siamo persone di sani principi, persone determinate e oneste, dotate di spirito di servizio e senso del dovere, per questo, assieme, soprattutto grazie al vostro sostegno, ci riusciremo. Pompei merita di tornare ai fasti del passato e ogni minuto della mia giornata, ogni mia singola energia è dedicata a questo progetto di rinascita. Lo dobbiamo a noi stessi e alle generazioni future. Gli effetti delle azioni presenti segneranno le sorti delle generazioni future: dei nostri figli, dei nostri nipoti. Ed è questa la prospettiva alla base del mio operato. Guardare avanti. Non è facile farlo in un momento così difficile. Guardare la nostra “Valle di Pompei“ ridotta in macerie può causare un senso di smarrimento, di sconforto, ma, miei cari concittadini, faccio ancora appello alla vostra fiducia, alla vostra pazienza. Sono certo che il lavoro costante, il confronto serrato tra l’amministrazione e i cittadini darà i propri frutti e assieme riusciremo a portare in salvo questa nave, strappandola al mare in tempesta. Ferdinando Uliano sindaco di Pompei