A cura della Redazione
Boscoreale. Bilancio 2014, le precisazioni del sindaco “Nelle ultime ore stanno circolando voci circa una decisione dei Giudici del Tar Campania che avrebbero chiesto più tempo per valutare il ricorso di due Consiglieri di opposizione riguardante l’approvazione del bilancio di revisione dell’anno 2014. Tutto ciò è assolutamente falso. Lo scorso 14 gennaio si è discussa l’istanza di “sospensiva” proposta insieme al ricorso. In tale occasione i Giudici del Tar non hanno chiesto nulla, semmai sono stati proprio i ricorrenti che, tramite il loro avvocato, per evitare una pronuncia di rigetto, hanno rinunciato alla “sospensiva”, affatto infondata per carenza dei presupposti di legge, chiedendone la cancellazione dal ruolo delle cause. Ed è ovvio e consequenziale – secondo la normale procedura dinanzi al T.A.R. – che il giudizio rimanga pendente per la decisione nel “merito”, che all’attualità risulta ancora da fissare”. Così il sindaco Giuseppe Balzano fa chiarezza sulla vicenda dell’approvazione del bilancio di previsione dell’anno 2014, la cui deliberazione è stata impugnata dinanzi al Tar da due Consiglieri di opposizione. “Stiamo assistendo a un patetico tentativo – aggiunge il sindaco Balzano -, maldestramente alimentato anche da qualche disattento operatore dell’informazione, di stravolgere i fatti, alimentando ad arte un’inesistente ’gestione della città sospesa in attesa di giudizio’. La gestione amministrativa di una città non può essere mai sospesa, e tantomeno lo è quella di Boscoreale, né di diritto né di fatto. Sia chiaro a tutti – conclude il Sindaco -, l’attività amministrativa e contabile della mia amministrazione è pienamente corretta e legittima, e non permetteremo a nessuno di dubitarne, o peggio di fare da cassa di risonanza di posizioni strumentali e pretestuose”. ANTONIO D´ERRICO