A cura della Redazione
Boscoreale. Stazione Villa Regina, plauso delle Associazioni La ripresa dei lavori per il completamento della stazione Circumvesuviana (sulla linea Napoli-Sorrento), fra i quartieri popolari di villa Regina a Boscoreale e del Penniniello a Torre Annunziata, dimostra che le ragioni che hanno portato alcune Associazioni del territorio a promuovere una petizione popolare per “Villa Regina, Stazione futura” sono state più che motivate. L´opera, situata su via Settetermini, la cui ultimazione è prevista entro giugno 2015, certamente servirà a indirizzare acquirenti presso il nuovo centro commerciale di prossima apertura e a incrementare nuovi flussi turistici per l´Antiquarium Nazionale e l´area archeologica di Boscoreale, in predicato per ottenere il riconoscimento Unesco, ma soprattutto potrà dare risposte concrete nel trasporto pubblico collegando due grosse realtà abitative alla rete Circumvesuviana. Ciò senza considerare che nell’area sono presenti realtà scolastiche importanti quali l´Istituto Commerciale Vesevus e l´Istituto comprensivo 2° Dati che muovono famiglie, studenti e operatori. Il ruolo di cittadinanza attiva messo in campo da Associazioni e Organizzazioni, presenti quotidianamente sul nostro territorio, quali la Federconsumatori Campania di Rosario Stornaiuolo, l´ANMIL associazione nazionale mutilati e invalidi sul lavoro di Torre Annunziata di Catello Minichini, lo SPI-CGIL Sindacato Pensionati di Boscoreale con Carmine Refuto e per finire l´Associazione socio-culturale “Il Melograno” di Boscoreale, componente capofila nella proposizione della petizione, presieduta dal Prof. Nicola Marano, ha fatto si che si raccogliessero istanze e preoccupazioni di migliaia di cittadini che vivono in un’area periferica dove è totalmente assente il trasporto pubblico. La petizione popolare su “Villa Regina, Stazione Futura”, proposta dalle predette Associazioni, era partita durante l´estate scorsa ed è stata fatta propria successivamente dalle Amministrazioni Comunali di Torre Annunziata e Boscoreale che, recependone l´importanza e la fondatezza, hanno aperto il contatto con la Regione Campania per competenza. Tutto ciò che rappresenta un esempio di democrazia partecipativa, intesa come incontro fra la società civile e l´esercizio della buona politica, per Boscoreale può delineare uno spazio di partecipazione e crescita sociale e civile, da sfruttare e ampliare, al servizio del bene comune. Forte l’impegno in tal senso vi è stato da parte di Luigi Buffone, consigliere al Comune di Boscoreale, aperto alle istanze della società civile, che sottolinea “L´importanza di questo percorso di partecipazione di tanti cittadini” e rimarca “La necessità di dare ormai risposte significative in merito alle deficienze del trasporto pubblico sull´intero territorio”, spiegando che “L´attenzione del Comune per la nuova stazione di villa Regina sulla tratta Napoli-Sorrento, così come la scelta dell´Amministrazione Balzano di promuovere i Taxi sociali collettivi con il rilascio di nuove licenze, vanno nella direzione di dare risposte alle istanze di quei cittadini che reclamano una mobilità adeguata sul nostro territorio e in particolare delle periferie”.