A cura della Redazione
Pompei. Campus 3S: sport, solidarietà e prevenzione delle malattie Approda a Pompei per tre giorni (19-20-21 dicembre) il Campus 3S (salute, sport e solidarietà) dopo un tour vincente per numeri, qualità delle prestazioni e risultati raggiunti nel campo della prevenzione delle malattie. Nel corso dell’iniziativa sono stati individuati per tempo alcuni tumori (anche ad un ragazzo). Il Campus 3S giunge a Pompei dopo essere stato presente nelle piazze dei cinque capoluoghi campani. «Lo abbiamo fatto (venire eccezionalmente anche a Pompei, ndr) per l’amicizia e la stima che ci lega al vostro sindaco Nando Uliano», hanno dichiarato gli organizzatori della “kermesse della prevenzione” rivolti al pubblico dell’informazione, della dirigenza scolastica e dell’associazionismo locale, convenuto a Palazzo de Fusco. Trentamila prestazioni gratuite, oltre seimila iscritti alla "Prevention Race" e tremila alle attività sportive (come la maratona) nel Campus 3S. Parliamo di risultati ottenuti da circa trecento medici che hanno finora collaborato a titolo gratuito. Coordinatrice scientifica dell’iniziativa è Annamaria Colao, mentre l’organizzazione delle gare sportive e di animazione (spinning, zumba, fitboxe, danza, walkzone, bowka, corpology, burraco, bridge, maratona stracittadina) che si alterneranno alle visite mediche preventive toccherà a Tommaso Mandato. «E’ un progetto semplice che nasce dall’osservazione della realtà - ha spiegato Anna Maria Colao, che il sindaco Uliano ha definito l’anima dell’iniziativa -. Ci siamo resi conto che la prevenzione primaria manca del tutto nel nostro Paese. Per questo motivo abbiamo pensato di coinvolgere l’utenza in una forma accattivante, promuovendo lo sport come terapia ottimale per migliorare la salute». E’ stato allestito dall’Amministrazione comunale di Pompei un ambulatorio da campo (dove è assicurata la privacy) sotto un tendone nell’emisfero di Piazza Bartolo Longo che si trova davanti al Santuario di Pompei. In esso saranno presenti una serie di specialisti dell’area pubblica (tiroide, cardiologia, senologia, ginecologia, dermatologia, ortopedia, nutrizione, otorino laringoiatria, oculistica). E’ previsto anche uno stand di prevenzione di specialisti privati (tricologia, audiometria, radiologia, assistenza neomamme, pressione arteriosa, medicina dello sport). Prevista la collaborazione della dirigenza sanitaria per le visite dei ragazzi ma è necessaria (in questo caso) l’autorizzazione dei genitori. «E’ un Christmas campus alternativo - ha spiegato il sindaco Uliano -, abbiamo lasciato le luminarie cittadine alla sponsorizzazione dei privati ed abbiamo deciso, come Amministrazione comunale, di concentrare le nostre risorse economiche disponibili sul sostegno alle famiglie, l’animazione delle attività scolastiche ed il patrocinio ad un campus che promuoverà per tre giorni a Pompei sport e solidarietà». MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2