A cura della Redazione
Pompei. Riciclo rifiuti, workshop e concerto per le scuole Nell´ambito della campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata, l’Amministrazione Comunale e la ditta incaricata della raccolta rifiuti, New Ecology, hanno deciso di organizzare un workshop e un concerto gratuito indirizzato agli alunni delle scuole medie inferiori e superiori presenti sul territorio comunale. A tenere il workshop sarà Maurizio Capone, leader del gruppo musicale Capone& BungtBangt annoverati tra i pionieri della Eco Music mondiale. Una band fondata dallo stesso Capone nel 1999 con l´intento di dimostrare le infinite possibilità creative che hanno i rifiuti solidi urbani. Il workshop è un incontro a metà tra performance e laboratorio durante il quale Capone racconta la nascita dei suoi strumenti dal caos di rifiuti che abbondano nelle nostre case e nelle nostre città. Eco Music WorkShow è un workshop fuori dal comune che trasporta chi vi partecipa in un mondo inaspettato. Una serie innumerevole di materiali estremamente comuni (barattolini di yogurt, barattoli di conserve, tubi idraulici ed elettrici, scope, scatole di polistirolo ecc.) che normalmente finiscono in pattumiera si trasformano senza sforzo in eccellenti strumenti musicali. “Un viaggio psichedelico senza aggiunta di sostanze tossiche” come lo ama definire Capone. Un percorso ecosostenibile ed educativo che con leggerezze dimostra che le capacità creative degli esseri umani possono essere d´aiuto e di supporto ai temi dell´ambiente, della pacifica convivenza e della legalità. Un progetto culturalmente e didatticamente di valore, adatto a tutte le platee: dalle scuole elementari all’Università reso universale per l’immediatezza della trasformazione e la visione completamente rivoluzionaria dell´utilizzo dei rifiuti come strumenti musicali. Chi partecipa all´Eco Music WorkShow porta con se un diverso modo di percepire la materia che ci circonda ed attraverso l´arte a contribuire con un piccolo gesto alla salvaguardia del pianeta Terra. L’appuntamento è per il giorno 18 dicembre alle ore 11 presso la casa comunale dove, nella stessa serata, alle ore 21:00 è previsto il concerto. I ragazzi che hanno preso parte al workshop mattutino potranno, così, vedere nel concreto “come suona il caos”. La band si esibirà, infatti, con gli strumenti autocostruiti come lo Scatolophon (una semplice scatola di polistirolo con un elastico da ufficio come basso), la Scopa Elettrica (una comune scopa che con un elastico da sarta come chitarra elettrica) oppure una semplice cazzuola che non ha omologhi nel panorama della strumentazione convenzionale, fino ad arrivare agli strumenti elettrificati, bassi e chitarre costruiti con pezzi di parquet. Il messaggio sociale è, ovviamente, strettamente connesso alle attività di Capone che è ambasciatore di creatività sostenibile attraverso seminari e laboratori in scuole, università, conservatori, carceri e quartieri a rischio. COMUNICATO