A cura della Redazione
Pompei. Festività natalizie, il programma degli eventi Eventi natalizi a Pompei. La giunta guidata dal sindaco Nando Uliano ha approvato il programma delle iniziative che accompagneranno i pompeiani durante le festività. Costo complessivo, 33.000 euro, di cui 13.500 per eventi e cachet artisti, 8.000 per la tensostruttura riscaldata ed il service audio e luce, e 10.000 euro per le luminarie, a cui si aggiungono altri 10.000 euro frutto di sponsorizzazioni. «Per questo primo Santo Natale - ha dichiarato il sindaco Uliano -, io e la mia amministrazione abbiamo voluto rivolgere alla cittadinanza un messaggio di solidarietà e di speranza. Abbiamo deciso di pensare, soprattutto, a coloro che non riescono ad arrivare a fine mese. Piuttosto che spendere tanti soldi per le illuminazioni, che quest’anno sono state sponsorizzate da imprenditori e commercianti, abbiamo deciso di spostare la cifra in bilancio per realizzare una Christmas Card, una vera e propria carta prepagata destinata alle famiglie pompeiane meno abbienti. Dal giorno dell’insediamento, questa amministrazione ha cercato di dare, subito, risposta alle tante forme di povertà. Le parole chiave di quest’anno saranno, dunque, sobrietà e solidarietà. La politica - ha proseguito il primo cittadino - deve mantenere uno stile di vita sobrio, dando maggiore valore alle cose, abbandonando le false esigenze e le fittizie necessità, trovando un rapporto più vero con le cose, mettendo in atto le tante prestazioni sociali per agevolare le famiglie che devono combattere con problematiche di natura sia economica che sociale. Bisogna eliminare ipocrisie, ostentazioni e vuote apparenze. Attuare la solidarietà vuol dire essere vicini agli altri non solo col denaro, ma con un sorriso, con una carezza. Essere solidali vuol dire, soprattutto, applicare sistemi di buona politica capaci di offrire assistenza servizi ai cittadini che ne hanno bisogno. Il Natale del 2014 deve essere, per tutta la comunità pompeiana, un Natale diverso. Un Natale che segnerà il cambiamento anche attraverso uno stile sobrio e solidale, vicino alle persone deboli e bisognose a cui va ridata fiducia e speranza. Questa è la vera politica - ha concluso Uliano -, quella che cambia rotta». «Dal 6 dicembre al 7 gennaio, la Città di Pompei si anima di eventi culturali, enogastronomici, teatro, danza, musica e beneficenza che arricchiscono l’offerta turistico-culturale della città - spiega l´assessore Sonia Palomba -. Il cartellone è stato realizzato grazie al coinvolgimento di numerose associazioni culturali, delle scuole, delle parrocchie e dei volontari che con entusiasmo e senso di appartenenza hanno dato il loro apporto, mettendo a disposizione della città la loro rete di conoscenza e capacità». Via Plinio si trasformerà per tre giorni in una mostra d´arte a cielo aperto. Piazza Bartolo Longo (lato Palazzo De Fusco) tra illuminazione natalizia, palco e casa di Babbo Natale farà vivere ai cittadini e ai turisti una calda, ma frizzante atmosfera natalizia. Ogni sera ci si potrà ritrovare con gli amici per trascorrere dei momenti di spensieratezza e di arte. Tra gli eventi più importanti che intendiamo portare in avanti, e trasformare in tradizione, ci sarà la Notte Rosso Pompeiano”. Un evento pensato per il commercio ed i turisti. Le strade saranno un teatro a cielo aperto, ci saranno la partecipazione di Tony Figo, artista di Made in Sud, e una speciale illuminazione. «Tutte le attività commerciali sono state invitate a partecipare attivamente con proprie iniziative come aperitivi, intrattenimento, luci speciali, salotti esterni e cosi via - afferma l´assessore Palomba -. Ci sono stati numerosi incontri con Ascom e Adap per concordare, in base alle rispettive esigenze, la programmazione di questo evento e, più in generale, per la buona riuscita dell’intera rassegna natalizia. Come promesso del Sindaco, e su proposta dell´Assessore al Turismo, i commercianti della Città sono stati autorizzati a predisporre piccole postazioni di accoglienza per i clienti, all´esterno degli esercizi commerciali, per tutto il periodo natalizio, senza pagare l’occupazione di suolo pubblico». A Capodanno, ci sarà una festa in piazza a cui parteciperanno talenti pompeiani come il gruppo "The Shak&Speares" e artisti che propongono musica napoletana e popolare rivisitata in chiave moderna. Inoltre, sarà possibile godere di un tributo a De Andrè offerto dal PompeiLab e un concerto sinfonico che vede protagonista Francesco De Angelis, primo violino solista della Scala di Milano (finanziato in parte dalla Regione Campania). «L´elenco degli eventi è veramente corposo. Ciò dimostra che l´Amministrazione è riuscita nella grande missione di aiutare le famiglie bisognose e, nel contempo, arricchire l´offerta turistico/culturale per un Natale memorabile - continua la Palomba -. Voglio, inoltre, ricordare il grande impegno dei rappresentati del Mercato dei Fiori che, oltre ad offrire l´albero di Natale alla città, hanno creato un pacchetto di fiori e decorazioni a prezzo politico, affinché le attività commerciali abbiamo un allestimento coordinato e la città risplenda nella sua massima bellezza». COMUNICATO