A cura della Redazione
Boscoreale. Visite gratuite all´Antiquarium il 5 ottobre L’amministrazione comunale, domenica 5 ottobre, dalle ore 9 alle 13, promuove l’evento “Domenica all’Antiquarium”, un’iniziativa specifica rivolta alle famiglie che abitano nell’area antistante l’Antiquarium nazionale “Uomo e ambiente nel territorio vesuviano” di Villa Regina. Con una lettera aperta il sindaco Giuseppe Balzano ha personalmente invitato i cittadini di quel quartiere a intervenire all’appuntamento “Per conoscere la storia dello scavo della Villa rustica che fu scoperta durante i lavori di costruzione del quartiere e il valore della raccolta contenuta nell’Antiquarium”. Nell’accorata lettera il sindaco spiega che “da quest’anno la nostra città con il Museo e l’annessa villa di epoca romana è entrata nell’area di gestione dell’Unesco per la tutela e la valorizzazione del patrimonio archeologico vesuviano insieme a Pompei, Ercolano, Oplonti e Stabia. E’ una grande opportunità di sviluppo, ma anche una grande responsabilità perché bisogna aumentare le capacità di accoglienza, di sicurezza, di qualità dei luoghi. Per questo abbiamo promosso questa giornata, per accrescere la consapevolezza del valore del nostro sito per lo sviluppo della nostra comunità. In questa direzione vogliamo confrontarci su un miglior decoro dei luoghi assumendoci un impegno reciproco per migliorare la raccolta differenziata e lo stato del verde. Nei prossimi mesi si può aprire una stagione migliore per Villa Regina; sono in corso di realizzazione importanti progetti e i dati sul numero di turisti che scelgono Pompei e il Vesuvio anche in questo periodo di crisi sono incoraggianti”. Ricco il programma della mattinata. Le Associazioni culturali di Boscoreale che, d’intesa con il Comune, hanno “adottato” il sito archeologico, con racconti e letture, ripercorreranno la storia della scoperta della Villa rustica e il valore dell’Antiquarium. Ci sarà poi un’azione di cittadinanza attiva per la pulizia degli spazi antistanti al museo, e un incontro dell’amministrazione comunale con i cittadini e le associazioni per rendere più accogliente il quartiere e il suo patrimonio archeologico. L’ingresso all’Antiquarium sarà gratuito. “Abbiamo in corso un lavoro specifico con l’Iacp per la riqualificazione dei porticati antistanti l’ingresso dell’Antiquarium e vogliamo sviluppare un progetto specifico di cittadinanza attiva per la cura del verde e l’animazione permanente degli spazi esterni all’area archeologica - ha commentato Paolo Persico, assessore ai beni archeologici e culturali -. Dobbiamo far crescere la consapevolezza che il museo è il biglietto da visita della nostra città in Italia e nel mondo”. ANTONIO D´ERRICO