A cura della Redazione
Boscoreale. Mercato settimanale, bandita la gara d´appalto E’ stata bandita dalla SUA (Stazione Unica Appaltante) presso il Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche, la gara d’appalto per il completamento del mercato settimanale in via Passanti Provinciale. Il progetto definitivo, approvato dalla giunta lo scorso mese di marzo, prevede una pavimentazione del tipo “Biostrasse”, che è caratterizzata dall’elevato pregio tecnico e architettonico, ha una maggiore durata, e quindi minori spese di manutenzione, ed è eco-compatibile. “Il completamento dei lavori -spiega Raimondo Marcone, assessore ai lavori pubblici- si era interrotto perché era subentrata la valutazione di utilizzare una diversa pavimentazione in luogo di quella prevista, pietra lavica da posare a opera incerta, per rientrare nella disponibilità economica sia del residuo del vecchio progetto sia del finanziamento regionale, ed evitare così la divisione del progetto in due lotti”. Sono previsti sei mesi di lavori, dalla consegna del cantiere, che avverrà dopo l’aggiudicazione della gara, per completare l’area mercatale, che non sarà solo al servizio della fiera settimanale, ma diventerà luogo ove in futuro si svolgeranno gli eventi della città. “Come si evidenzia –ha spiegato Raffaele De Falco, vicesindaco e assessore ai mercati- l’amministrazione sta mantenendo fede agli impegni assunti. Finalmente troveremo la degna collocazione ai tanti operatori che settimanalmente svolgono la fiera, liberando una grande arteria che con la presenza del mercato il martedì paralizza il paese. L’area –conclude Raffaele De Falco- dovrà offrire, in futuro, dei grossi eventi anche al fine di attrarre sul nostro territorio visitatori da altri paesi”. “A dispetto dei tanti gufi –ha commentato il sindaco Giuseppe Balzano- si conclude oggi il procedimento d’indizione della gara d’appalto che ci consentirà di realizzare quest’opera, che a breve diventerà una realtà per il paese, per la cui definizione avevamo assunto impegno in campagna elettorale”.