A cura della Redazione
Trecase. "Cantando sotto le stelle", concerto di musica classica Tutti assieme “Cantando sotto le stelle” nel segno dell’amore. Una vera e propria “Serata ’e sentimento” trascorsa al chiaro di luna che illuminava alla grande la ridente cittadina vesuviana di Trecase. Location della kermesse di inizio settembre, la fascinosa contrada al largo Berardinetti, nel centro storico cittadino, in prossimità di piazza San Gennaro. A realizzarla una terna di artisti a dir poco straordinari, composta dal soprano (di spicco) Raffaella Aversano, dal tenore (eccezionale) Raffaele Sepe e dalla pianista Lilla Borriello (una perla trecasese), presentati da una spigliatissima Valentina, giovane promessa nostrana che al di là di ogni aspettativa se l’è cavata alla grande con interessanti spaccati culturali legati ai brani in proposito. Una platea incantata che, alla presenza del primo cittadino Lello de Luca accompagnato dalla sua gentile consorte e da alcuni esponenti della sua novella amministrazione, ha continuamente applaudito ogni esibizione in programma. Un concerto di musica classica gradito, che andava a concludere l’evento “E...state in festa”, fortemente voluto dalla nuova amministrazione comunale, che ha spaziato con interessanti manifestazioni svoltesi sull’intero territorio cittadino nel corso dell’intero periodo estivo e sfocerà con l´evento ultimo del 21 settembre, in concomitanza con la chiusura della solennità di San Gennaro, con i “Matia Bazar” per “Vesuviando - arte e cultura all’ombra del Vesuvio”. Un percorso a “tappe”, collegato dal fil-rouge del mastodontico vulcano partenopeo. Un progetto stanziato con fondi della Regione Campania, che mira alla riscoperta e alla valorizzazione di antichi tesori nascosti. NINO VICIDOMINI