A cura della Redazione
Pompei. L´esito della seduta di Consiglio comunale La ripresa dei lavori del consiglio comunale, nella giornata del 25 agosto, è stata in tono minore a causa di un brutto incidente stradale che ha avuto come vittime una delegazione comunale, recatasi in visita di cortesia dall’Arcivescovo-Prelato di Pompei. Incidente che ha, tra l’altro, determinato l’assenza per infortunio della sua vice presidente Maria Padulosi. L’idea di agevolare la partecipazione della gente ai lavori con le sedute pomeridiane funziona, considerato che il pubblico è stato numeroso. Le delibere all’ordine del giorno hanno riguardato gli aspetti organizzativi della nuova fase politica, come la modifica dello statuto comunale (art. 18 in materia di Commissioni Consiliari), la modifica del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale (art. 26 ed art. 31 in materia di Commissioni Consiliari), la nomina della commissione comunale per la revisione degli albi dei giudici popolari presso la Corte di Assise e Corte d’Assise di Appello e gli Indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del Comune di Pompei presso Enti, aziende e Istituzioni. Delibere che non hanno praticamente prodotto dibattito in quanto condivise all´unanimità, anche se Gallo e Martire, i “cugini gemelli” dell´opposizione, si sono astenuti probabilmente per motivi di distinzione politica. E’ stata etichettata come spending review la riduzione del numero dei consiglieri comunali nelle Commissioni che rientra, del resto, nell’ordine delle cose dal momento che si è ridotta (per legge) da 20 a 16 la composizione numerica dell’assise comunale. MARIO CARDONE