A cura della Redazione
Boscoreale. Bilancio partecipativo, Buffone scrive al sindaco “In un momento in cui gli Enti Locali sono afflitti dai tagli e i cittadini angosciati dai tributi sarebbe quanto meno opportuno instaurare una forma di trasparenza, partecipazione, e condivisione nella programmazione delle risorse economiche comunali”. Partendo da queste considerazioni, Gigi Buffone, consigliere comunale Pd, con una “lettera aperta” ha sollecitato il sindaco Giuseppe Balzano a impegnarsi affinché anche Boscoreale possa avere il suo bilancio partecipativo. Nella sua accorata “lettera aperta”, Gigi Buffone argomenta la proposta spiegando che “il confronto partecipato, sugli indirizzi e sulle scelte a partire dalle politiche di bilancio, resta lo strumento per una più efficace valutazione dei bisogni, la individuazione di obiettivi, priorità, scelte condivise, anche nel nostro Comune. In tal senso, quindi, si pone con maggiore forza l’esigenza di coinvolgere le comunità sulle scelte che incidono direttamente sulle loro condizioni, presenti e future, di reddito e qualità della vita, attraverso forme di partecipazione consapevole”. Il Bilancio Partecipativo, non è un bilancio ma un processo di definizione, attraverso il coinvolgimento dei cittadini, di una parte di risorse comunali che rappresentano nella maggior parte dei casi una parte della spesa in conto capitale del bilancio di previsione, e più che uno strumento di rendicontazione è uno strumento di partecipazione della comunità nelle scelte politiche-allocative dell’amministrazione, nella definizione delle strategie e nella cogestione. “Sono convinto –afferma Gigi Buffone- che un confronto aperto, attraverso lo strumento del Bilancio Partecipativo, possa costituire un dispositivo innegabile di partecipazione responsabile, e contribuire alla valorizzazione del ruolo delle Autonomie locali. Poiché in materia di politiche fiscali e tariffarie, criteri omogenei di compartecipazione dei cittadini alla spesa, servizi e prestazioni sociali, prestazioni e servizi integrati socio-sanitari, servizi scolastici e diritti all’infanzia, politiche giovanili, politiche dello sviluppo, politiche ambientali, si incide pesantemente sulla qualità della vita e sul reddito dei cittadini di Boscoreale, non possiamo non mettere al centro dell’attenzione e partecipazione attiva la nostra comunità. Le valutazioni e le proposte dei cittadini -aggiunge Buffone- generalmente non riguardano l’intero bilancio, ma una parte del budget dell’ente, uno o più capitoli di spesa del bilancio che interessano direttamente la cittadinanza, come per esempio lavori pubblici o le politiche culturali e sociali. Propongo, pertanto, che l’Amministrazione Comunale possa promuovere e intraprendere, al più presto, tutte quelle iniziative politico- amministrative, reali e concrete, al fine di rispettare le norme dello Statuto, e conseguentemente deliberare l´introduzione del Bilancio Partecipativo come componente del sistema di pianificazione, programmazione e rendicontazione del Comune di Boscoreale, per l´anno a seguire e per gli anni successivi”.