A cura della Redazione
Pompei. Reperti degli Scavi all´Expo e alla Bit di Milano Una convenzione tra Amministrazione comunale di Pompei e Sovrintendenza archeologica pone reperti archeologici di gran pregio a disposizione (per un periodo limitato) della valorizzazione turistica del parco culturale e della città moderna. I reperti viaggeranno in aereo nella massima sicurezza in occasione dell’apertura di Expo 2015. Milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo potranno eccezionalmente ammirarli per poi venire a Pompei se vogliono vedere il resto. Entusiasta dell’iniziativa, naturalmente, il sindaco Ferdinando Uliano, che si pregia così di un eccellente primato: l’essere riuscito in un’impresa dove suoi illustri predecessori avevano fatto cilecca: mettere in sinergia l’Ente territoriale e quello archeologico nell’interesse della città. L’intesa con il Comune di Milano (e naturalmente con la Soprintendenza) vale sia per l’Expo 2015 che per la Bit di Milano. “A Milano – ha spiegato Uliano – intendiamo ricreare l’ambientazione originale dell’epoca, come è stato fatto l’anno scorso in occasione della mostra al British Museum di Londra. In questo modo vogliamo promuovere nel mondo, in collaborazione con la Soprintendenza archeologica e con il soprintendente Massimo Osanna, persona estremamente disponibile, l’immagine di Pompei e dei suoi scavi archeologici. Milioni di visitatori, infatti, sono attesi all’Expo 2015”. Ma la novità più importante arriva dopo l’Expo. “A fine 2015 – spiega il sindaco – quei reperti saranno ospitati per un lungo periodo nel centro storico di Pompei, nei locali dell’ex fonte carbonica, dove attualmente è in via di realizzazione il Museo Temporaneo d’Impresa dove nascerà una sezione archeologica”. Non è tutto. Nel 2015 sarà aperta anche la campagna d’adesione alla Bit di febbraio. “Nei prossimi giorni riceverò a Pompei, insieme all’assessore alle attività produttive Sica e all’assessore al turismo, Palomba, la dottoressa Torti, della Bit di Milano, per ritagliare un ruolo di primo piano a Pompei - afferma Uliano -. Saranno presenti anche i rappresentanti dei commercianti e degli albergatori con le loro proposte ed idee. Dobbiamo lavorare insieme per riappropriarci della nostra città”. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2