A cura della Redazione
Boscotrecase. V Edizione de "Il balcone più bello" “Insegnare ed educare la bellezza alla gente è l’arma migliore per difenderla dall’abitudine e dalla rassegnazione dell’illecito“ Questo lo slogan scelto dal Comitato Cittadino di Boscotrecase per la V edizione di “Boscotrecase in Fiore”– il Balcone più bello, la kermesse ambientalista che invita i cittadini ad addobbare e impreziosire balconi, portali e angoli suggestivi della cittadina vesuviana. Proprio partendo dalle parole di Peppino Impastato, attivista siciliano trucidato dalla mafia 36 anni fa, le signore del Comitato Cittadino hanno voluto rafforzare il tema della legalità e della tutela del territorio, grazie anche alla partnership di Libera e Legambiente presenti fin dalla scorsa edizione, per rafforzare il principio che bellezza, rispetto delle regole e tutela e valorizzazione del territorio costituiscono i pilastri essenziali per la salvaguardia dell’ambiente, della natura, del creato. E non solo. Perché anche un semplice gesto come quello di curare un balcone fiorito, un’aiuola pubblica o un’angolo di una piazza ha un valore educativo senza pari per le nuove generazioni, ancor più, in un’area protetta come il Parco nazionale del Vesuvio. Infatti, proprio nei mesi scorsi, era stato organizzato un momento di partecipazione con le parrocchie e la scuole per rendere i bambini protagonisti dell’organizzazione di aiuole fiorite nelle piazze del paese. Azione che, promettono i membri del Comitato, continuerà fin dal prossimo anno scolastico e diverrà sempre più un momento formativo grazie anche al supporto di associazioni del settore. FRANCO MATRONE