A cura della Redazione
Pompei. Ballottaggio, la nota del Partito Socialista Italiano Riceviamo e pubblichiamo la nota a firma di Giuseppe Berritto, esponente del Psi pompeiano, partito che alle elezioni comunali ha sostenuto la candidatura a sindaco di Maria Padulosi. Viste le insistenti voci circolanti in questi giorni e riportate anche da un giornale locale circa una indicazione di voto da parte di Maria Padulosi per il candidato al ballottaggio, Franco Gallo, ci preme precisare l’assoluta infondatezza di quanto asserito. La posizione nostra e quella del nostro candidato è di assoluta equidistanza da entrambi gli aspiranti sindaco. Nella coalizione di Maria Padulosi vi erano sei liste tra partiti e movimenti. Di questi, a titolo personale od attraverso un comunicato (non si sa se condiviso) si sono “spostati” solo due schieramenti di cui uno in apparentamento e l’altro con la indicazione di voto. Una libera scelta. Le altre liste hanno mantenuto coerentemente la posizione assunta già prima dell’inizio della campagna elettorale e cioè di non apparentamento nella seconda fase elettorale, qualora il nostro candidato fosse arrivato al ballottaggio. Questi sono i fatti di cui intendiamo dare conto agli elettori che ci hanno votato ed al paese. Precisando che: la scelta di mantenere una posizione equidistante nasce dalla necessità politica di marcare – se ve ne è ancora bisogno - l’assoluta autonomia ed indipendenza di Maria Padulosi; uno stile politico, poco praticato nella nostra realtà, di disinteresse verso ruoli e cariche amministrative, anche di prestigio, per essere a disposizione di tutti per far valere le proprie idee e le cose in cui si crede; la piena autonomia di giudizio su quanto la prossima amministrazione sarà capace di fare e rispetto la quale, senza alcuna pregiudiziale, avere libertà di espressione. L’assoluto rispetto verso coloro che ci hanno votato. Giuseppe Berritto Psi Pompei