A cura della Redazione
Pompei. Post voto, le dichiarazioni di Uliano e Gallo In seguito al suo primato elettorale, consistente in 5.863 voti personali pari al 35,63%, Nando Uliano ha trasmesso alla stampa il seguente comunicato: «Ringrazio tutti i cittadini pompeiani che hanno deciso di accordarmi la loro fiducia - ha dichiarato -. Il mio impegno per i prossimi giorni e da futuro sindaco sarà ripagare questo straordinario attestato di stima. Il nostro risultato è il frutto di una campagna di chiarezza, la stessa che guiderà la futura azione politico-amministrativa. Abbiamo bussato a ogni porta, ascoltato le vostre esigenze, abbiamo stretto le vostre mani e continueremo a farlo. I cittadini pompeiani - prosegue l’ex vicesindaco - si sono riconosciuti nel nostro progetto, nel nostro programma, nella nostra idea di politica e nelle tante facce pulite che hanno collaborato e lavoreranno per la costruzione di una nuova Pompei. Ci aspettano altri giorni di intensa campagna elettorale, continueremo a non fare false promesse e a lavorare nell’esclusivo interesse della città. Abbiamo un obiettivo ben chiaro: ridare a Pompei la dignità che merita e un governo trasparente e vicino alle esigenze dei pompeiani». Anche Franco Gallo, che ha conseguito 5.460 voti, pari 33,18%, ringrazia i suoi elettori: «Ringrazio ogni singolo candidato per l’impegno profuso in queste intense settimane di campagna elettorale - esordisce Gallo -. E’ stata un’esperienza bellissima, ricca di grande trasporto emotivo. E ringrazio ogni mio concittadino che ha scelto me come proprio sindaco. Non lo dimenticherò. Al tempo stesso nutro grande rispetto per chi ha fatto scelte diverse e ringrazio anche loro per la partecipazione in questo intenso appuntamento elettorale. Sono certo che nei prossimi giorni saprò meritarmi la loro fiducia e vantare il loro appoggio. In quest giorni che restano fino al ballottaggio, continueremo a confrontarci con la città e a spiegare come sarà la nostra Pompei. Siamo certi che il meglio deve ancora venire. Abbiamo una città da salvare e sono convinto che i pompeiani comprenderanno ancor meglio le nostre proposte ed insieme riusciremo in questo intento». MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2