A cura della Redazione
Boscoreale. Progetto di "adozione" dell´Antiquarium Come annunciato, sabato 17 maggio, con inizio alle ore 20:00, presso l’Antiquarium di Boscoreale, nell’ambito della “Notte dei Monumenti” e del “Maggio dei Monumenti 2014”, sarà presentato il progetto “I cittadini adottano l´Antiquarium e la Villa Rustica”. Il Comune chiederà alle associazioni culturali locali di collaborare alla promozione del sito archeologico di Villa Regina con la sottoscrizione del seguente patto: “Il Futuro della memoria. Boscoreale entra nell’area dei siti Unesco. E’ motivo di orgoglio e di responsabilità. Siamo custodi di un patrimonio dell’Umanità e abbiamo una straordinari opportunità. Per questo assumiamo l’impegno ,insieme all’Amministrazione Comunale, di azioni di cittadinanza attiva per: accrescere, nella nostra comunità, la consapevolezza del valore del patrimonio archeologico di Boscoreale; curare il decoro e l’accessibilità delle aree esterne all’Antiquarium nazionale; migliorare la cultura dell’accoglienza e dell’ospitalità. Oggi sottoscriviamo questo patto per salvaguardare la nostra storia e costruire il futuro”. Il Comune a questo appuntamento, che si annuncia ricco di aspettative, sarà affiancato dalle associazioni culturali Agorà, ArtLive, Guernica, La Fenice Vulcanica, La Scodella, Pro Loco “La Ginestra”, Silva Regia, Pro Loco Oplonti e Archeo Club, che, tra l’altro, si faranno carico di accogliere e guidare i visitatori alla scoperta dell’Antiquarium e degli altri Tesori, con l’obiettivo di svelare la millenaria storia di questa terra, attraverso la scoperta delle sue radici. Dal 17 al 22 maggio, poi, per iniziativa dell’assessorato alla pubblica istruzione, e d’intesa con i dirigenti scolastici, alcune centinaia di alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio, visiteranno il complesso archeologico di Villa Regina. “L’iniziativa concordata con le scuole, fortemente voluta da questa amministrazione, –ha spiegato Maria Grazia Pisacane, assessore alla pubblica istruzione-, ha un alto valore formativo ed educativo e permetterà ai nostri alunni di conoscere la storia del loro territorio. Insieme alle associazioni, che ci affiancano per questo evento che dà lustro alla nostra comunità, abbiamo fatto un ottimo lavoro e –ha concluso Maria Grazia Pisacane- sono certa che alla fine i risultati non mancheranno”. ANTONIO D´ERRICO